Festival itinerante Piano Lab, mercoledì 28 giugno a Cisternino con la musica senza confini di Dante Roberto

83

CISTERNINO (Brindisi) – Dopo lo splendido avvio a Matera con il concerto di Leo Caligiuri, il festival itinerante Piano Lab targato Ghironda inizia il suo tour pugliese a Cisternino, dove nella Chiesa madre San Nicola di Pàtara, mercoledì 28 giugno (ore 20.15, ingresso libero) è di scena Dante Roberto, concertista tarantino con una solida formazione classica ma che ama muoversi liberamente tra i generi musicali, proprio nello spirito della manifestazione, giunta alla settima edizione e da sempre impegnata a celebrare il mondo degli ottantotto tasti con l’indispensabile supporto di Marangi Strumenti Musicali e di Steinway & Sons, la più prestigiosa casa di pianoforti al mondo.

Musicista eclettico, Dante Roberto è docente dell’Istituto musicale Paisiello di Taranto e nel curriculum può vantare esperienze formative con giganti della tastiera e della didattica come Hector Pell, Maria Lucrezia Pedote, Aquiles Delle Vigne e Franco Scala. Ad una ricca attività concertistica, caratterizzata da alcune performance negli Stati Uniti, il pianista pugliese unisce una sfrenata passione per il «progressive rock», genere al quale ha dedicato l’esordio discografico da solista intitolato «The Circle», un concept album incentrato sul concetto di tempo e la sua evoluzione ciclica partendo dall’idea di sequenza continua nella quale coesistono nascite e rinascite, con il tempo «lineare» sostituito, per l’appunto, dal tempo «circolare».

Dal punto di vista strumentale, l’album risente delle tante esperienze di ascolto fatte dall’autore, che in sette brani travalica le barriere della classica per trasformarsi in musicista senza confini al pari di Roberto Cacciapaglia, tra gli ospiti di prestigio di Piano Lab 2023. Pianista e compositore noto per i suoi album, caratterizzati da un ricercato connubio di musica classica ed elettronica, il 30 luglio Roberto Cacciapaglia sarà protagonista del primo dei due concerti all’alba nella magica Riserva Naturale di Torre Guaceto, nei pressi di Carovigno, dove alle prime luci del 15 agosto si esibirà, invece, Roberto Esposito, uno dei grandi talenti della Puglia musicale (biglietti 30 euro sul circuito vivaticket).

Altro ospite di prestigio di Piano Lab, il jazzista Stefano Bollani, atteso in versione «solo» il 22 agosto (ore 20.30) nel Fossato del Castello Aragonese di Otranto (biglietti 55 euro sul circuito vivaticket).

Inoltre, il festival tornerà con la due giorni di maratona pianistica «Suona con noi» aperta a chiunque, grandi del concertismo e semplici appassionati, iniziativa che si articolerà il 12 e il 13 agosto nel centro storico di Martina Franca. Una festa degli ottantotto tasti in dialogo con le altre arti per il momento più caratterizzante di Piano Lab, manifestazione ideata da Giovanni Marangi e anche quest’anno diretta da Luca Ciammarughi, pianista di fama internazionale, giornalista musicale e conduttore radiofonico.