Golden Rock organic 4 vince il primo premio del “XXX Concorso di Ceramica Mediterraneo”

36

GROTTAGLIE (Taranto) – Golden Rock organic 4 di Karima Duchamp (Francia) si aggiudica il primo premio della trentesima edizione del Concorso di Ceramica Contemporanea Mediterraneo, il grande appuntamento culturale promosso dal Comune di Grottaglie, nota città della ceramica.

 

“Il manufatto riassume perfettamente la struttura concettuale di una scultura ceramica con richiami organici, materici, decorativi e tecnici in un’armonica lettura d’insieme”

Questo il giudizio espresso ieri, domenica 2 luglio, dalla giuria composta da Claudia Casali, direttrice del Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza; Vasi Hirdo, redattore capo della rivista indipendente Ceramics Now che dal 2010 promuove l’arte ceramica contemporanea nel mondo, Marco Maria Polloniato, curatore della XXX edizione del Concorso di Ceramica Contemporanea “Mediterraneo” e storico dell’arte, Ciro D’alò sindaco di Grottaglie e Emanuele di Palma, presidente della Bcc San Marzano.

 

Il premio mostra personale va invece a On relations: On adjusting, on mismatching and the difficult art of maintaining a balance di Monika Patuszyńska (Polonia), “un’operache verte sul complesso principio di equilibrio delle parti, difficile da mantenere in una composizione scultore”.

 

 

Il primo premio per la migliore opera consiste in un contributo di 3500 euro e al secondo premiato, oltre a ricevere la somma di 1500 euro, sarà data la possibilità di esporre una sua rassegna durante la Mostra delle Ceramica 2024.

 

Con la proclamazione dei vincitori si accendono i riflettori sull’apertura al pubblico del Concorso di Ceramica Contemporanea “Mediterraneo”, visitabile fino a domenica 8 ottobre. Trentotto le opere internazionali che si potranno ammirare presso la sala mostre temporanee del Castello Episcopio di Grottaglie. I manufatti di grande impatto stilistico provengono da diversi paesi del mondo tra cui Polonia, Giappone, Inghilterra, Lituania, Emirati Arabi, Germania, Romania e Italia.

 

Il Concorso di Ceramica Contemporanea “Mediterraneo” si è allargato al mondo e si configura nel panorama artistico contemporaneo come un concorso in fase di ascesa costante.

Il Concorso, nato nel 1971 a Grottaglie (TA) – una delle città della ceramica, unica al mondo per il suo quartiere interamente dedicato alla produzione di questo tipo di artigianato (oltre 70 botteghe in attività) e che sorge su una gravina – rende omaggio all’artigianato ceramico, quale elemento essenziale della storia identitaria della città che da secoli riesce a trasformare la terra in creazioni artistiche.

 

Un evento di rilievo internazionale che ogni anno attira artisti e ceramisti provenienti da tutto il mondo. Attraverso la ceramica, i ceramisti esprimono la loro visione di Mediterraneo, intrecciando elementi storici, culturali, naturalistici e sociali. Una vetrina unica per gli artisti emergenti e affermati, offrendo loro la possibilità di esporre le proprie opere e di entrare a far parte di una prestigiosa comunità artistica.

 

La trentesima edizione del Concorso di Ceramica Contemporanea Mediterraneo, che si svolge dal 2 luglio fino all’8 ottobre 2023, è promosso ed organizzato dal Comune di Grottaglie. I partner: BCC San Marzano, Apulia Software, Gesfa Srl, Il gruppo Sisa, Santo Sicurezza, Monun e Giardini All’Occhiello Di Serio Antonio.

 

 

Luogo

Castello Episcopio, Piazza Immacolata

 

Orario di apertura:

dal lunedì al giovedì: 10-13/15-20

ven-sab-dom e festivi: 10-13/15-21

INTERO: 4€

RIDOTTO: 2 euro (dai 15 ai 25 anni e per gruppi a partire da 15 persone);

RIDOTTO B: 1 euro (dai 6 ai 14 anni);

GRATUITO: fino a 5 anni, guide turistiche abilitate, giornalisti accreditati, soci ICOM, disabili con accompagnatori, possessori tessera ARTSUPP