Sabato 8 luglio Science is sound con Donato Epiro e Orkestar Svetlost da Kora a Castrignano de’ Greci

27

Sabato 8 luglio (ore 21:30 – ingresso gratuito),  dopo una settimana di idee, prove e confronto, l’atrio di KORA – Contemporary Arts Center a Castrignano de’ Greci ospiterà il concerto finale della residenza artistica Science is sound. Dal 3 luglio, infatti, il SEI Festival di Coolclub, in continuità con il progetto Feelm – From primitives to the future, e la rassegna Ogni Altro Suono di Ramdom ospitano l’incontro tra il biologo, compositore e musicista pugliese Donato Epiro e l’esperienza serba dell’Orkestar Svetlost. Nella performance inedita, frutto del lavoro di residenza, i musicisti sonorizzeranno dal vivo alcuni estratti dei documentari di Jean Painlevé. Laureato in medicina, il regista francese (Parigi 1902 – 1989), partecipò attivamente al movimento d’avanguardia dedicandosi poi alla cinematografia scientifica. Fondatore e direttore dell’Institut du cinéma scientifique, ha realizzato moltissimi documentari divulgativi, caratterizzati da notevole contrappunto fra immagini e suoni. Painlevé è stato “tra i primi autori a mostrare la vita dell’infinitamente piccolo, in particolare della fauna acquatica, sperimentando nuove tecnologie di ripresa focale e utilizzando effetti di accelerazione e rallentamento, realizzò una lunghissima serie di documentari di cortometraggio che interpretano il mondo animale e la scienza”, come riporta l’Enciclopedia Treccani. In residenza e sul palco, con il coordinamento di Donato Epiro, fondatore del progetto Canti Magnetici e direttore artistico della rassegna Ogni Altro Suono e del festival La Sete e l’Orecchio (entrambi prodotti da Ramdom), ci saranno la violinista Jelena Ugrinić, la flautista Tamara Pantić, il chitarrista Pavle Zarkic e il pianista Nemanja Vracaric. I quattro artisti serbi fanno parte dell’Orkestar Svetlost, un progetto nato nel 2016 che coinvolge da alcuni anni musiciste e musicisti di Smederevo, per arricchire la vita culturale della città, che si è esibita anche Grecia, Repubblica Ceca, Austria e altri festival in Europa. Info www.seifestival.it – www.k-ora.it.

SEI FESTIVAL
Fino al 16 agosto (prevendite attive su Dice e TicketOne) la diciassettesima edizione del SEI Festival di Coolclub proporrà in giro per il Salento il suo viaggio musicale con il claim My Desire. Tra gli ospiti Thurston Moore Group e Stain (16 luglio – Corigliano d’Otranto), Shame, Leatherette, Calibro 35, Federico Dragogna, Clap! Clap!, Bluem, Okgiorgio, Tony Scorpioni (dal 27 al 29 luglio – Corigliano d’Otranto), Redi Hasa con Valerio Daniele, Amedeo Pace e Rodigro D’Erasmo per il concerto all’aba “My Nirvana” (6 agosto – Castro), Fuera (7 agosto – Castrignano de’ Greci), Niccolò Fabi (8 agosto – Corigliano d’Otranto), Leeroy Thornhill, Zion Train, Insintesi, Ada Oda, Leland Did It, Hey!Himalaya (9/10 agosto – Corigliano d’Otranto), Goran Bregović & Wedding and Funeral Band e New York Ska-Jazz Ensemble (11 agosto – A Melpignano), Nada (13 agosto  – Lecce), Dente e In Arte Gianfreda (16 agosto – Castro). Il SEI Festival è realizzato con il sostegno del FUS – Fondo Unico dello Spettacolo del Ministero della Cultura e della Regione Puglia, il patrocinio dei Comuni di Lecce, Corigliano d’Otranto, Castro, Castrignano de’ Greci e Melpignano e del Distretto Produttivo Puglia Creativa con il supporto di Vini Garofano e in collaborazione con Dice.fm e altre realtà pubbliche e private. Info e programma www.seifestival.it.

OGNI ALTRO SUONO
Una rassegna di performance live interessata a creare un dialogo fra la tradizione musicale popolare e le diverse incarnazioni della sperimentazione in ambito sonoro, con la direzione artistica di Donato Epiro: le prime due edizioni (2021, 2022) hanno coinvolto artisti locali e nazionali in dialogo tra di loro. Nel 2023 dopo i primi due appuntamenti con Yaraka e Glauco Salvo (6 maggio), Mariasole De Pascali, Fera e Dean M Roberts (24 giugno), la rassegna proseguirà con la presenza di Mascarimirì e Ninos du Brasil (15 luglio), Fabrizio Piepoli e Maurice Louca (29 luglio), Dj War e Turbo Sud (19 agosto), Vincenzo Vasi (16 settembre), Los impossibles e Avvitagalli (14 ottobre), Enza Pagliara, Dario Muci, Antongiulio Galeandro e Alessandro Bosetti (18 novembre), Matteo Nasini (16 dicembre). Il progetto, in collaborazione con Conservatorio di Musica “Tito Schipa” di Lecce, Liceo Musicale “Leonardo da Vinci” di Maglie, Comune di Castrignano de’ Greci, è sostenuto dal FUS – Fondo Unico dello Spettacolo del Ministero della Cultura. Info e programma www.ramdom.net

IL REGISTA JEAN PAINLEVÉ
Nato a Parigi nel 1902, laureato in medicina, Jean Painlevé partecipò attivamente al movimento d’avanguardia cinematografica dedicandosi poi alla cinematografia scientifica. Fondatore e direttore dell’Institut du cinéma scientifique, ha realizzato moltissimi documentari divulgativi, caratterizzati da notevole contrappunto fra immagini e suoni. Prima di Attenborough e Cousteau c’era Jean Painlevé. Pioniere poetico dei film scientifici, Painlevé ha esplorato un regno crepuscolare di pipistrelli vampiri, cavallucci marini, polpi e cristalli liquidi. Con la sua compagna di vita Geneviève Hamon, Painlevé ha realizzato più di 200 film di scienza e natura ed è stato uno dei primi sostenitori del genere. Possedendo un occhio straordinario per le inquietanti curiosità della vita, l’arte di Painlevé si basa sulla premessa che la scienza è finzione. Ha creato un paesaggio di stupefacente meraviglia segnato da un senso giocoso della poesia della natura e ha scandalizzato il mondo scientifico con un cinema progettato per intrattenere oltre che edificare. Nel processo ha conquistato la cerchia dei surrealisti e degli avanguardisti e ha annoverato tra i suoi amici Antonin Artaud, Sergei Eisenstein, Jean Vigo e Luis Buñuel. I sorprendenti documentari di Painlevé testimoniano un realismo genuinamente magico, che continua ad incantare il pubblico di tutto il mondo.

MUSICISTI E MUSICISTE IN RESIDENZA
Biologo, compositore e musicista, Donato Epiro lavora su una commistione di influenze in cui partiture elettroniche composte da suoni provenienti da archivi in rete, video, nastri, samples, strumentazione acustica, analogica e digitale, si intrecciano a tematiche ecologiche, antropogiche e fantastiche. La sua ricerca esplora le connessioni tra suono e ambiente naturale, meccanismi biologici e strategie compositive, tecniche di registrazione ed operazioni della memoria umana. Attivo nell’attività concertistica in Italia ed all’estero, è regolarmente impegnato in talk, sessioni di ascolto e workshop incentrati sul rapporto fra suono ed ambiente naturale. Collabora con fondazioni artistiche, associazioni, trasmissioni radiofoniche e festival.  I suoi lavori sono stati presentati in festival musicali e di arti performative, gallerie d’arte e spazi non convenzionali. È  fondatore del progetto Canti Magnetici ed è parte del collettivo 0riente. È Direttore Artistico del progetto Ogni Altro Suono, rassegna musicale presso Kora – Centro del Contemporaneo,  e del festival La Sete e l’Orecchio, prodotti da Ramdom. Dal 2011 al 2015 è stato organista del duo Cannibal Movie.

Docente di viola alla scuola di musica “Kosta Manojlović” di Smederevo, Jelena Ugrinić è una compositrice, musicista e arrangiatrice attiva in diversi progetti classici e non. Dal 2012 fa parte delle formazioni da camera Dams Pro e Sirius che suonano un repertorio classico ma si dilettano anche in altri generi (rock, metal, colonne sonore). Nel 2016 ha fondato con il clarinettista Marko Đorđević l’esperienza dell’Orkestar Svetlost. La giovane talentuosa flautista Tamara Pantić, premiata al Concorso Anton Eberst di Novi Sad, dopo gli studi a Belgrado, ha proseguito il suo percorso di formazione partecipando a numerosi corsi. Negli anni si è esibita in giro per tanti festival (Cina, Italia, Slovenia, Croazia e Bosnia-Erzegovina), con varie tipologie di ensemble e orchestre. Pavle Zarkic è un chitarrista classico e musicista da camera, durante la sua formazione ha frequentato masterclass di importanti chitarristi. Come solista e musicista da camera, ha tenuto concerti in Serbia, Bulgaria, Ungheria, Bulgaria. Classe 2007, Nemanja Vracaric è un giovanissimo pianista jazz. Attualmente frequenta la scuola di musica “Stankovic” a Belgrado. Ha tenuto due concerti da solista e ha suonato al festival jazz di Nisville.