Prosegue a Corato la V edizione del Festival GustoJazz

66

CORATO (Bari) – Prosegue a Corato la V edizione del Festival GustoJazz, realizzata con il patrocinio e contributo del Comune di Corato – Assessorato alle Politiche Educative e Culturali e Assessorato allo Sviluppo Economico, inauguratasi giovedì20,sino a giovedì 27 luglio.

GustoJazzè organizzato dall’Associazione Culturale Art Promotion con l’intento di creare un importante evento culturale per la città di Corato, celebrando il connubio ideale tra la musica jazz in tutte le sue declinazioni, l’enogastronomia e la promozione del territorio. “GustoJazz si pone l’obiettivo – spiega il direttore artistico Alberto La Monica attraverso un programma di proposte artistiche variegate, di rendere attrattivo un territorio solitamente lontano dalle direttrici turistiche tradizionali, portando all’attenzione nazionale la sua forte connotazione identitaria assieme alla promozione di talenti locali ed eccellenti prodotti enogastronomici.

Una quinta edizione particolarmente ricca, che si sviluppa in un arco temporale di 8 giorni, itinerante nelle varie piazze del centro, per offrire ai coratini e ai turisti un ampio ventaglio di concerti, incontri e degustazioni enogastronomiche.

Tutti gli eventi proposti sonoad ingresso gratuito con l’obiettivo di coinvolgere la comunità locale e rendere la città più attrattiva per il territorio circostante, offrendo un clima di festa, convivialità e creatività.

 

Oggi, venerdì 21 luglio in Piazza Abbazia a partire dalle ore 20:00 “APERITIVO IN JAZZ”, degustazioni con ticket a cura di Pesce Fritto e Baccalà e After.

 

Alle ore 21.30 in Piazza Abbazia concerto di SERENA BRANCALE “Je so accussì Tour 2023, ingresso gratuito.

 

LA FORMAZIONE

Serena Brancale – voce, Domenico Sanna – piano & synth, Emanuele Triglia –basso, Dario Panza –batteria.

 

IL CONCERTO

La cantautrice e polistrumentista pugliese, propone a Corato il suo album “Je so Accussì”. Una raccolta di canzoni caratterizzate da una nuova consapevolezza, tanto nel suono quanto nei testi, mantenendo la sua cifra stilistica jazz/soul ma con nuove influenze e collaborazioni del mondo R&B. In questo progetto discografico di inediti, rende omaggio anche a tre composizioni di Pino Daniele, sua più grande fonte d’ispirazione, conservando preziosamente le melodie originali ma con una nuova veste negli arrangiamenti. Je so accussì è un disco in cui emerge tutta la sua anima Black, quella nera a metà e della passione senza tempo per il jazz, e quella figlia del Sud e della sua amata Puglia.

 

L’ARTISTA

Serena Brancale è una polistrumentista, performer e compositrice pugliese, che unisce la passione per il Soul, R&B e il Jazz. Il pubblico televisivo l’ha conosciuta durante la partecipazione al Festival di Sanremo nel 2015, dove ha presentato una versione raffinatissima del suo brano “Galleggiare”, una ballad jazz contenuta nell’omonimo album uscito per Warner Music Italy. Tante le personalità rimaste affascinate dalla sua voce e dalla sua incredibile personalità artistica, da Fiorello che l’ha dichiarato ai microfoni di Edicola Fiore ai grandi del Jazz Italiano e della musica Mondiale come Quincy Jones. Dotata di una voce scura e riconoscibile, nel 2018 è entrata nel roster di Isola degli Artisti e ha dato vita ad un nuovo progetto di stampo nu-sou attirando l’attenzione dei più importanti producer internazionali e collaborando come autrice per numerosi big della canzone italiana. Dopo aver calcato le rassegne e i jazz club più rinomati al mondo, Serena Brancale oggi è considerata il fiore all’occhiello della musica nu-soul/Jazz italiana all’estero.

 

 

Domani, sabato 22 luglio in Piazza Matteottia partire dalle ore 20:00 “APERITIVO IN JAZZ”, degustazioni con ticket a cura di Antico Commercio.

 

Alle ore 21.30 in Piazza Matteotti concerto di SIMONA BENCINI & Lmg 4et, ingresso gratuito.

 

LA FORMAZIONE

Simona Bencini- voce,Mario Rosini – pianoforte,Gaetano Partipilo- sax, Giorgio Vendola–contrabbasso e basso elettrico, Mimmo Campanale-batteria.

 

IL CONCERTO

Una Simona inedita, dolce, intensa, romantica che con questo nuovo repertorio racconta quel lato secondario, ma non meno importante, rimasto troppo a lungo sopito. Fatta eccezione per la rivisitazione groovy dello standard di Duke Ellington “It don’t mean a thing, gli altri brani sono tutti scritti da compositori italiani, fra cui il grande armonicista Bruno De Filippi, del quale Simona ci regala una toccante versione italiana della sua “April in NY” con un testo inedito dell’autore Giorgio Calabrese che Bruno le spedì qualche anno prima della sua scomparsa. Lo stile dell’album è vintage e raffinato, le melodie eleganti ed articolate mettono in risalto l’interpretazione ed il canto di Simona la cui voce ha raggiunto grande maturità, consapevolezza ed un calore carico ormai di vissuto e di esperienza. Sul palco è accompagnata dagli Lmg 4et, per un live che segue il flusso intenso e balladoso dell’ultimo album, ma con punte di grande energia grazie al recupero di parte del repertorio tratto dall’album “Spreading love”.

 

L’ARTISTA

Simona Bencini non si può definire una cantante jazz tout court, ma una cantante duttile che ha fatto della contaminazione e della trasversalità la sua cifra stilistica: dal soul-funk dei Dirotta su Cuba alla canzone d’autore di Pacifico ed Elisa, dal jazz di Stefano Bollani e Lmg 4tet allo swing della PMJO (Parco della Musica Jazz Orchestra). Accompagnata da Lmg 4tet, quartetto pugliese col quale aveva registrato il suo primo disco jazz “Spreading love” (GrooveMaster 2011, Egea), Simona Bencini torna con “UNFINISHED”, album di jazz songs inedite terminato durante il lockdown del 2020 in veste non solo di interprete ed autrice, ma anche di produttrice e discografica con la sua etichetta Sherazade Sound.

 

La V edizione del Festival GustoJazzè organizzata dall’Associazione Culturale Art Promotion ed è realizzata grazie al Patrocinio e contributo del Comune di Corato – Assessorato alle Politiche Educative e Culturali e Assessorato allo Sviluppo Economico.

Il Festival è coofinanziato dall’Unione Europea, Regione Puglia e Pugliapromozione, PO Puglia FESR FSE 2014-2020 Asse VI Azione 6.8., e con risorse a valere sul FSC 2014-2020 – PATTO PER LA PUGLIA – Asse di Intervento IV – Interventi per La Tutela e Valorizzazione dei Beni Culturali e per la Promozione del Patrimonio Immateriale.