Magna Grecia Awards & Fest – Off “A mano a mano” a Palazzo delle Arti Beltrani

11

TRANI (BAT) – Dopo il successo di fine luglio del gran finale della 26esima edizione del premio internazionale Magna Grecia Awards 2023, istituito nel 1997 con l’obiettivo di valorizzare l’operato di uomini e donne che hanno saputo dare un contributo significativo alla società attraverso la propria arte, il premio continua con un vero e proprio spin off” che sceglie ancora la perla dell’Adriatico in un implicito fil rouge con un’altra città abbracciata dal mare, Taranto, e le loro suggestioni umane, artistiche e paesaggistiche. Uno spin off fatto di racconti che si intrecciano, proprio come la nota canzone di Rino Gaetano “A mano a mano”, un po’ il nume ispiratore di tutti gli appuntamenti in programma, che segnerà ogni serata, ogni incontro, ogni one to one, ogni talk.

Un percorso carico di vita e di scambio reciproco quello che nasce dall’ultima tappa del 29 luglio a Trani che ha toccato le sensibilità dellamministrazione comunale cittadina e dellistituzione del Magna Grecia Awards, prospettando e disegnando un cammino nuovo per entrambe. Il segno invincibile della terra fertile di Federico II incontra l’anima del Magna Grecia Awards, cercando assieme, con entusiasmo e vitalità, di contaminare non solo il territorio pugliese ma lintero sud Italia.

«La città di Trani e Palazzo Beltrani – dichiara il sindaco Amedeo Bottaro – offrono nuovamente l’opportunità pubblica di un format in grado di affrontare con grande profondità ed incisività tematiche di natura civile e sociale avvalendosi di ospiti assolutamente qualificati. Vivremo un susseguirsi di incontri culturali e di testimonianze in cui saranno toccati argomenti attualissimi. In una città che da sempre parla al plurale e che è da sempre proiettata al futuro, avremo modo di riflettere sulle trasformazioni sociali in atto e sulle sfide ambiziose che ci attendono e che richiedono da parte di tutti, non solo dunque delle istituzioni pubbliche, uno slancio assolutamente propositivo».

Co-organizzata dal Comune di Trani, in collaborazione con Palazzo delle Arti Beltrani, e Magna Grecia Awards, la rassegna, patrocinata dal Ministero della Cultura e dalla Commissione Europea, si aprirà il prossimo 24 agosto.

«Sono onorato – sottolinea Pierfilippo Marcoleoni, presidente del comitato organizzativo e promotore del Magna Grecia Awards – che ci sia un cammino condiviso con la città di Trani. Il Magna Grecia Awards sotto la mia presidenza ha scelto un cambio di passo e di allargarsi oltre i confini della città di Taranto andando in territori assai significativi e segnati dalla figura di Federico II. Dopo la bellissima serata del 29 luglio dedicata alle mafie, ci onora continuare a raccontare storie di vita assai importanti del nostro Paese. Trani per noi è il punto di ripartenza della nostra manifestazione e ci ha coinvolto l’entusiasmo e la professionalità dell’amministrazione comunale, in particolar modo del primo cittadino Amedeo Bottaro e del cav. Felice Di Lernia, oltre che di tutto lo staff di Palazzo Beltrani».

Nel solco della serata-evento di fine luglio dedicata alla legalità, il prossimo giovedì, a partire dalle ore 20,30, è atteso il Vice Capo Vicario della Polizia di Stato, il prefetto Vittorio Rizzi, a parlare del tema “Il silenzio Mafie e Macromafie” con i patrocini di SIAP e ANFP, oltre che del Ministero della Cultura e della Commissione Europea.

Un programma fitto e ricco di ospiti di grande caratura nazionale ed internazionale si dipanerà anche nelle altre giornate. Ospiti, valori ed emozioni sono la cifra stilistica del Premio che si sostanzia della formula di talk informali su temi di grande interesse, animati da alte personalità del mondo culturale, politico, industriale, della televisione, della moda, dello stile, dell’arte, dei new media e della legalità.

La serata di venerdì 25 agosto sarà dedicata alla ‘sanità’, argomento sempre attuale e dibattuto sia dalla politica che dall’opinione pubblica, soprattutto all’indomani della fine dell’inaspettata quanto dolorosa pandemia. A Palazzo Beltrani ad approfondire il tema “Mi va di stare bene” dalle ore 20,30 sarà un parterre de rois con il professor Antonio Giordano, direttore dello Sbarro Hospital di Philadelphia e attuale presidente onorario del Magna Grecia Awards & Fest, Mons. Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia Accademia della Vita, Andrea Costa, esperto nelle strategie di attuazione del PNRR del Ministero della Salute, i professori Massimo Ciccozzi e Luca Richeldi, l’attrice Simona Borioni e, infine, la scrittrice e giornalista Angelica Amodei.

Si chiude sabato 26 agosto con un ‘cold case’ che ha angosciato tutta Italia“Ciccio e Tore Il mistero di Gravina”. A snocciolare il caso di cronaca, dalle ore 20,30, ospiti con diverse competenze che, all’epoca dei fatti, hanno seguito a vario titolo la dolorosa vicenda, tra cui gli autori dell’omonimo libro che ha ispirato il tema della serata: il Generale Luciano Garofano e lo scrittore e giornalista  Mauro ValentiniMassimo Lugli, inviato speciale de la Repubblica per la cronaca nera e scrittore di gialli, e la psicologa e psicoterapeuta Maria Rita Parsi, attuale componente dell’Osservatorio nazionale per l’infanzia e l’adolescenza, già membro del Comitato ONU sui diritti del fanciullo, con all’attivo più di cento pubblicazioni.

 

 

Ingresso libero

Prenotazione obbligatoria: magnagreciawards@gmail.com