Sant’Oronzo 2023: gli appuntamenti di giovedì 24 agosto

17

LECCE – Primo giorno ufficiale di celebrazioni civili e religiose per la festa dei Santi Patroni di Lecce, organizzata dall’Amministrazione comunale – Assessorato alle attività produttive, Turismo e Spettacolo e dall’Arcidiocesi di Lecce, con la collaborazione di Pugliarmonica.

Giovedì 24 agosto, alle 10, il Sindaco Salvemini e l’amministrazione comunale muoveranno in corteo insieme ai cittadini per portare il consueto saluto all’arcivescovo Seccia in Piazza Duomo. Dalle 10.30 alle 11.30, il Gran Concerto Bandistico “Ligonzo” Città di Conversano girerà per il centro cittadino per poi esibirsi in cassa armonica, diretto dal maestro Angelo Schirinzi, fino alle 13, con una seconda esibizione prevista dopo la processione, dalle 22 a mezzanotte.

 

Per “Quando la banda passò”, la banda di Taviano, dalle 9, farà il tour nei quartieri con questo percorso: Ospedale Vito Fazzi, Villa Convento, Borgo San Nicola, Chiesa di San Pio, Case Magno, Borgo Pace e Casermette.

 

Dalle 19 la solenne processione che si snoderà dalla cattedrale, dopo un momento di preghiera comunitaria, per le vie del centro storico per concludersi in Piazza Duomo con il tradizionale messaggio dell’arcivescovo Michele Seccia. Prima della processione, il sindaco Salvemini consegna simbolicamente le chiavi della città al Santo Patrono.
Questo il percorso: Piazza Duomo, corso Vittorio Emanuele II, via Petronelli, via degli Ammirati, piazza Vittorio Emanuele II, via Federico d’Aragona, via dei Perroni, viale Lo Re, viale XXV Luglio, via Trinchese, Piazza Sant’Oronzo, corso Vittorio Emanuele II, Piazza Duomo.
 All’ingresso della processione in piazza Sant’Oronzo, ci sarà l’accensione di tutte le luminarie: la cassa armonica circondata dal “giardinetto” di luminarie della ditta De Cagna da Maglie che abbelliscono anche le strade del corso e di via Palmieri fino a Porta Rudiae e a Porta Napoli la galleria di luminarie di via Trinchese fino a Piazza Mazzini a cura della ditta Perrotta di Squinzano, che ritorna a distanza di più di 40 anni dall’ultima volta.

Alle 20.30, al Chiostro dei Teatini, l’Amministrazione comunale conferirà il Premio Città di Lecce con la consegna delle targhe di ringraziamento ai commercianti e artigiani presenti in città da 50 anni. In apertura, alle 20, la rassegna di danza a cura dello Csen, ente di promozione sportiva di Lecce.

Alle 21, Porta San Biagio farà da cornice a una serata latino-caraibica con la musica del dj Dieguito e la partecipazione delle scuole di ballo della città, mentre Porta Rudiae ospita “Cabaret in festa, rassegna made in Salento”: prima serata con Andrea Baccassino & Bashaka Indie.

Alle 21, in piazza Libertini, il primo dei tre concerti di Lecce Music Fest (operazione finanziata a valere sul POR Puglia Fesr-fse 2014/2020 – asse VI azione 6.8 – “Palinsesto Pp-Tpp Puglia, riscopri la meraviglia 2023”) vedrà protagonisti, in sequenza, dj Pia, Mamastè, Enzo Petrachi FolkBand23 & The Lesionati per una serata tutta dedicata ai grandi successi della musica folk leccese.

Al Circolo Tennis dalle 22, è in programma il live dei The Fillers.

Per tutti i giorni di festa, dal 24 al 26 agosto, si svolgerà la fiera con le classiche bancarelle lungo il percorso abituale (via Cavallotti, viale Marconi, via XXV Luglio, via Costa e alcuni operatori in viale Lo Re), che coinvolgerà più di 200 operatori, per la quale è stata confermata la scelta ecosostenibile fatta dal 2018 dall’Amministrazione comunale di bandire i gruppi elettrogeni e approvvigionare di energia i commercianti con una apposita infrastruttura elettrica messa a punto dai tecnici del Comune.

Su via Trinchese, nel tratto che costeggia il Teatro Apollo, torna l’anteprima della Fiera di Santa Lucia, dei Presepi e dei pastori, un’esposizione dei lavori artigianali della storica fiera, protagonista del Natale in città, a beneficio dei turisti.

Piazza Mazzini sarà il luogo della festa dedicato specificatamente ai più piccoli con animazione, laboratori e spettacoli per bambini dalle 18 alle 23. La Chiesa della Nova, in via Idomeneo, ospiterà la mostra della cartapesta tipica leccese con accompagnamento musicale, il tutto a cura dell’associazione Italia Nostra (orari di apertura dalle 10.30 alle 13 e dalle 18 alle 22,30), mentre due mostre saranno visitabili alla Tipografia del Commercio in via dei Perroni: la storia della Festa attraverso antichi manifesti custoditi dalla famiglia Buttazzo e “Salviamo il legno d’ulivo” (orari di apertura dalle 10 alle 12 e dalle 18 alle 22.

Fino a domenica, sarà attivo nell’area parcheggio dello stadio Via del Mare il Luna Park.

L’Assessorato alla Cultura ha promosso due iniziative speciali in occasione della Festa dei santi patroni. Dal 24 al 26 agosto chi visiterà la mostra “Realismo capitalista, Banksy: l’arte in assenza di utopie” alle Mura Urbiche potrà partecipare a “Ritratto di famiglia con palloncino. Un racconto e un ritratto live”, l’iniziativa in cui le famiglie con figli potranno essere fotografate davanti al quadro originale dal titolo “La ragazza col palloncino”. Un fotografo inviterà i visitatori della mostra all’interno di un set speciale, allestito per l’occasione, e li renderà partecipi dell’opera e della sua aura, facendoli diventare un prolungamento sentimentale del quadro originale. La costruzione del ritratto diventerà una sorta di quadro nel quadro (si richiede al pubblico un abbigliamento bianco, lo staff fornirà per lo scatto il palloncino rosso a cuore).

Sempre dal 24 al 26 agosto, l’ingresso al Must – Museo Storico della Città di Lecce sarà gratuito e si potrà ammirare una statua in cartapesta di Sant’Oronzo.