Domani e sabato duplice appuntamento gratuito con “Taranto Vecchia Estate” tra palazzi e piazzette

113

TARANTO – Una doppia data e tantissime attività gratuite. Si chiude questa settimana la rassegna “Taranto Vecchia Estate” con una serie di iniziative nei giorni venerdì 29 e sabato 30 settembre. Teatro, musica, arte contemporanea e di strada, danza aerea ad animare i vicoli della città vecchia. Per tutto il mese di settembre, la rassegna organizzata da Archita Festival ETS con il sostegno del Consiglio Regionale della Puglia, ha ospitato tantissimi spettacoli tra chiostri, cortili, terrazze e palazzi storici. E adesso grande attesa per gli ultimi due appuntamenti. Per info: 388.7848371 oppure https://www.facebook.com/architafestival.

Venerdì 29, dalle 17 a mezzanotte, nell’atrio di Palazzo Galeota, l’esposizione di opere d’arte contemporanea “Il linguaggio della coscienza” dell’artista Sabrina Di Somma. La mostra sarà visitabile anche il giorno successivo, sia al mattino dalle 10 alle 13 che la sera dalle 16 alle 24. Sempre venerdì, alle 20:30 in piazza Duomo e con replica alle 22:30, lo spettacolo internazionale di arte di strada “Retrò” a cura di Mone Monè. Nello stesso orario, in piazza San Costantino, l’emozionante “Duo di fuoco” dei Pachamama (con replica alle ore 22:15). Dalle 21, in piazza Castello e con replica alle 23, il suggestivo spettacolo di danza aerea di Loredana Gaudio. Ma non è tutto: dalle 21 in piazza Fontana, Sabrina De Mitri live loop set & sax e dalle 21:15 in piazza Castello, Galpar Duo live jazz.

Il giorno seguente, sabato 30, ancora animazione. Alle 20, in piazza Duomo e con replica alle 21:30, lo spettacolo di danza aerea di Ilaria Fonte. Alle 20.30, sempre nella stessa piazza, arrivano gli artisti di strada e lo spettacolo di giocoleria con BikeMan de Il Grande Lebuski (replica ore 22). Infine, dalle 21, l’ipogeo di Palazzo Spartera ospita la performance teatrale “Punta” su testo di Luisa Campatelli con Tiziana Risolo e Carmela Coviello e la regia di Alfredo Traversa. Una donna, tra ricordi e visioni, mette a nudo la sua personalità. Grida la sua rabbia, rivendica i sogni e offre il suo dolore alla platea, gli astanti corsi a guardare, perché punta dalla tarantola. Ingresso su prenotazione fino ad esaurimento posti al 347.1287833.

«Il titolo della rassegna – spiegano i promotori – vuole essere un modo per riappropriarsi dell’identità territoriale di un passato recente, quando il nostro preziosissimo centro storico era solo e soltanto “Taranto Vecchia”. L’invito per turisti e tarantini è raggiungerci e farsi coinvolgere in questo viaggio tra passato e presente». Da qui la scelta di investire nella valorizzazione di luoghi intrisi di storia che diventano contenitore di eventi culturali. La rassegna Taranto Vecchia Estate 2023 si incastona all’interno del progetto di accoglienza turistica Taranto Grand Tour per rafforzare la valorizzazione dei luoghi e la loro fruizione da parte di turisti, visitatori e tarantini.