Sabato 30 settembre vari appuntamenti in provincia di Lecce

43

LECCE – Sabato 30 settembre (ore 21 – ingresso libero) nell’atrio del Castello Volante di Corigliano d’Otranto, con il live del trio Mundial e del cantautore Tario si conclude “L’estate sta finendo”, rassegna promossa da Coolclub e Sei Festival nella programmazione Puglia Sounds Circuito dei Luoghi 2023 della Regione Puglia (operazione finanziata a valere su Por Puglia Fesr-Fse 2014/2020 – Asse VI Azione 6.8 – “Palinsesto PP-Tpp Puglia. Riscopri la meraviglia 2023”). Dopo l’apertura affidata a Tario, progetto cantautorale del salentino Mario Turco che presenterà alcuni brani dove una vena malinconica si mischia a sonorità calde e accoglienti anche con l’aiuto dell’elettronica, sul palco arriverà l’inconfondibile sound di Mundial. Il progetto nasce dall’idea del cantautore Carmine Tundo, del chitarrista Roberto Mangialardo e del batterista Alberto Manco, tre musicisti salentini da sempre attivi nel circuito indipendente musicale italiano che collaborano in diversi progetti, tra i quali La Municipàl e Diego Rivera. A due anni dall’esordio discografico “Scercule”, a giugno è uscito “Culacchi” sempre per la label indipendente Discographia Clandestina. “In questo lavoro abbiamo recuperato alcune di queste brevi storie, dopo una lunga ricerca condotta tra le persone anziane del nostro territorio, le abbiamo registrate e le abbiamo inserire in un costrutto sonoro moderno, che si basa sul campionamento di suoni della natura e della tradizione, sposati con l’elettronica moderna, strumenti percussivi e drum machine”, spiegano i tre musicisti. In chiusura dj set a cura di Quelli dell’Ape (00reactivo e Stefano Marra). Dalle 19 (info e prenotazioni tavoli 3343429268⁣ – nuvole@ilcastellovolante.it) sarà possibile accomodarsi anche sulle terrazze di Nuvole, cocktail bar e bistrot del Castello Volante, per degustare un aperitivo e apprezzare il menù proposto dagli chef Andrea Mazzola e Diletta Bagordo. Durante la serata si potrà visitare il percorso espositivo di “Visioni del Sud” con, tra le altre, le mostre “La Candelora a Montevergine” di Alessandro Gattuso, “Queer è Ora” di Alessia Rollo a cura di Transparent, 73100 Gaya e Big Sur e “RestartRestanze” di Maurizio Fiorino.

Uccio Aloisi Gruppu, Enza Pagliara e Dario Muci all’Art&Lab Lu Mbroia di Corigliano d’Otranto
Prosegue anche in autunno con un week end dedicato alla musica tradizionale salentina la programmazione dell’Art&Lab Lu Mbroia di Corigliano d’Otranto. Sabato 30 settembre (ore 21 – contributo associativo 7 euro) sul palco Uccio Aloisi Gruppu incontrerà Enza Pagliara e Dario Muci. Uccio Aloisi è stato un cantore di musica popolare, tra i personaggi più carismatici, conosciuti e apprezzati della tradizione musicale salentina. Ha calcato palchi importanti collaborando con artisti di fama internazionale e artisti italiani come Buena Vista Social Club, Massimo Ranieri, Mauro Pagani, Stewart Copeland, Giuliano Sangiorgi e tanti altri. Nel 2005 è stato uno dei personaggi principali del film documentario Craj di Davide Marengo. Dopo l’intensa avventura con gli “Ucci”, ha dato vita a “Uccio Aloisi Gruppu” esibendosi in Salento e su tutto il territorio nazionale fino alla sua scomparsa nel 2010. Dopo la sua morte, il gruppo ha proseguito nel solco tracciato dal suo fondatore. Per questo evento speciale il gruppo incontra Enza Pagliara, voce storica dell’Orchestra e dell’ensemble della Notte della Taranta, considerata una delle più intense interpreti della vocalità al femminile della musica popolare salentina, e Dario Muci, allievo di Luigi Stifani, con il progetto “Barberìa e canti del Salento”, ha gettato nuova luce sul repertorio dei musicisti barbieri, donando nuova vita a un corpus di canti e musiche per lungo tempo finite nell’oblio.  Domenica 1 ottobre (ore 15:30 – contributo associativo 7 euro), dopo un pranzo all’ombra degli ulivi, il pomeriggio proseguirà con le voci e i tamburi di Rachele Andrioli e Giancarlo Paglialunga, la chitarra di Massimiliano de Marco e la fisarmonica di Rocco Nigro.  Prima di live  e spettacoli sarà possibile degustare primi e secondi piatti, insalatone, verdure, dolci e frutta, sorseggiando birre e il vino delle Cantine Duca Carlo Guarini di Scorrano.

Gli Assalti Frontali aprono la rassegna Dischi Parlanti alle Officine Cantelmo di Lecce
Assalti Frontali, O’ Zulù e Caterina Bianco, Luca Basile e Nu-Shu sono gli ospiti di Dischi Parlanti. Dal 30 settembre al 28 ottobre le Officine Cantelmo di Lecce propongono un’interessante sessione autunnale della rassegna, promossa in collaborazione con Coolclub e Radio Wau, inserita nella programmazione Puglia Sounds Circuito dei Luoghi 2023 della Regione Puglia (operazione finanziata a valere su Por Puglia Fesr-Fse 2014/2020 – Asse VI Azione 6.8 – “Palinsesto PP-Tpp Puglia. Riscopri la meraviglia 2023”). Primo appuntamento sabato 30 settembre (ore 21 – ingresso 5 euro) con una tappa del tour “Courage” degli Assalti Frontali, una pietra miliare nella storia del rap italiano. Fondata a Roma nel 1989, la band ha contribuito in modo significativo a plasmare il panorama musicale urbano del Paese. Il loro impegno sociale e le liriche incisive li hanno resi non solo un gruppo musicale, ma anche una voce di protesta e di cambiamento. Il tour “Courage” è la testimonianza più recente della loro eredità artistica. “Courage” tratteggia l’ultimo capitolo discografico degli Assalti Frontali, un lavoro che fonde maestria musicale e rilevanza sociale. L’album affronta tematiche attuali e cruciali, consegnando al pubblico una raccolta di brani potenti e coinvolgenti, un invito a riflettere e a reagire, incitando alla consapevolezza e all’azione. La serata si aprirà con le selezioni di Radio Wau, un’intervista agli Assalti Frontali, per conoscere da vicino la storia, l’ispirazione e le sfide che hanno plasmato la carriera del gruppo guidato da MilitantA e PolG e le esibizioni di Gentle T, Nico Castromassi, Zeboh e Vincenzo Kira. Sabato 21 ottobre (ore 21 – ingresso 5 euro) serata da non perdere con Luca ‘O Zulù Persico cantante e leader dei 99 Posse e l’eclettica violinista Caterina Bianco in scena con “Vio-Lenti”, uno spettacolo tra musica e parole che ripercorre trent’anni di carriera. Domenica 22 ottobre (ore 21 – ingresso gratuito) il violoncellista e compositore Luca Basile, accompagnato dal producer Domenico Stricchiola, presenterà i brani del suo album d’esordio “Il Viaggio”. Sabato 28 ottobre (ore 21 – ingresso gratuito) i Nu-Shu – Carmine Tundo e Giuseppe Calabrese – presenteranno in anteprima i brani di DOX, secondo album del duo in uscita per Discographia Clandestina. Tutti i concerti saranno preceduti dalle interviste agli ospiti a cura di RadioWau.

Un week end di Visite guidate al Parco Archeologico di Rudiae a Lecce
Sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre (turno unico alle 17 – ingresso 8/6 euro) le visite guidate nel Parco archeologico di Rudiae a Lecce porteranno il pubblico alla scoperta della città fondata dai Messapi (VII sec. a.C.) e poi conquistata dai Romani (III sec. a.C.), nota soprattutto per aver dato i natali al padre della letteratura latina Quinto Ennio (239-169 a.C.). Gli scavi archeologici, avviati sin dalla seconda metà dell’ottocento grazie al Duca Sigismondo Castromediano con la direzione di Luigi De Simone, hanno riportato alla luce aree di necropoli, tombe ipogee scavate nella roccia, porzioni delle fortificazioni messapiche, oltre a tratti di strade basolate, luoghi di culto ed edifici pubblici di età romana. Al centro dell’insediamento si conserva l’Anfiteatro romano, costruito durante il regno dell’imperatore Traiano (98-117 d.C.) e riportato alla luce recentemente. Lecce può vantare, infatti, due anfiteatri romani a distanza di pochi chilometri: quello di Lupiae in Piazza Sant’Oronzo, nel cuore della città, e quello dell’antica Rudiae, nelle campagne alle porte del capoluogo salentino sulla via per San Pietro in Lama. Durante le visite sarà ricordata anche la figura di Otacilia Secundilla, una giovane donna romana vissuta duemila anni fa che, con la sua opera filantropica ha donato le economie proprio per la costruzione dell’Anfiteatro. Rudiae è uno dei siti archeologici più importanti del Salento, oggi fruibile grazie al partenariato pubblico-privato per la promozione e valorizzazione stipulato tra la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Brindisi e Lecce e A.R.Va srl – spin off dell’Università del Salento, anche sulla base di un preventivo accordo tra la stessa Soprintendenza e il Comune di Lecce.  Info e prenotazioni parcoarcheologicorudiae.it.