Premio Becket d’Oro per chiudere i festeggiamenti in onore di San Tommaso

27

MOTTOLA (Taranto) – È la novità assoluta della XXXI edizione di Thomas Becket AD 1170, che si chiude con l’ultima giornata venerdì 29 dicembre. Professionalità di altissimo spessore, originarie di Mottola, saranno premiate con il primo «Becket d’oro»: riconoscimento ideato in occasione dei festeggiamenti per il Santo patrono. A ricevere l’effige dorata, realizzata dall’orafo locale Roberto De Fiori, il professor Alfonso Wolfango Avolio, medico chirurgo del policlinico Gemelli di Roma, e il compianto professor Enzo Lippolis, archeologo e docente.

Per Avolio, classe 1956, nelle motivazioni redatte dal comitato scientifico dell’organizzazione, si «evidenzia l’encomiabile spirito di servizio nell’accogliere le richieste di aiuto sanitario di concittadini in difficoltà e la spinta verso la realizzazione di un documentario nazionale che ha annoverato Mottola tra i borghi più belli d’Italia». In ricordo di Lippolis, scomparso nel 2018, si sottolinea «il rigore scientifico con cui ha contribuito alla divulgazione dell’archeologia della chora tarantina e la generosità di docente nel formare allievi e giovani professionisti pugliesi».

Questo il programma completo: alle 17:00 apertura mercato storico di arti e mestieri nel centro “Schiavonia” di Mottola, alle 18:00 in piazza XX settembre spettacolo di sbandieratori. Alle 18:30 nella Chiesa Madre la celebrazione eucaristica presieduta da Mons.Sabino Iannuzzi, vescovo di Castellaneta e concelebrata dall’arciprete don Sario Chiarelli. Alle 19:30 la processione con la statua del Santo Becket per le vie del borgo mottolese. Alle 20:00 in piazza XX settembre il sindaco Giampiero Barulli consegnerà le chiavi della città al simulacro del Santo. Alle 20:30 la cerimonia di consegna del «Becket d’oro». A seguire, in tutto il centro storico, festa e menù medievale.

Il progetto è vincitore del bando per le rievocazioni storiche del ministero della Cultura ed è a cura dell’associazione Gli Araldi di San Tommaso Becket con il Comune di Mottola, realizzato in collaborazione con la Parrocchia Santa Maria Assunta e l’associazione culturale Terre Nostre. Direzione artistica del regista Antonio Minelli, produzione artistica Formediterre. Collaborazione della Proloco e le associazioni Mottola Verso, Motl la Fnodd e Nativity. L’iniziativa è supportata da Italia Medievale.