A Molfetta “Mattia e il nonno” conclude la Stagione famiglie a teatro

8

MOLFETTA (Bari) – La Stagione ‘Famiglie a teatro’ della Cittadella degli artisti di Molfetta si chiude con una poetica storia che tratta il distacco, attraverso gli occhi di Mattia e il nonno. Domenica 25 febbraio alle ore 18 in scena l’adattamento, firmato da Tonio De Nitto, dell’omonimo romanzo di Roberto Piumini, uno degli autori più apprezzati della letteratura per ragazzi.

Sul palcoscenico Ippolito Chiarello è interprete di una lunga e inaspettata passeggiata, che ha la dimensione forse di un sogno, dove nonno e nipote si preparano a guardare il mondo, a scoprire luoghi misteriosi agli occhi di un bambino, costellati di incontri magici e piccole avventure pescate tra i ricordi per scoprire, alla fine, che non basta desiderare per ottenere qualcosa, ma bisogna provare e soprattutto non smettere mai di cercare. In questo delicato passaggio di consegne il nonno insegna a Mattia, giocando con lui, a capire le regole che governano l’animo umano e come si può fare a rimanere vivi nel cuore di chi si ama.

Lo spettacolo è consigliato per un pubblico a partire da 8 anni. La Stagione ‘Famiglie a teatro’ della Cittadella degli artisti, a cura di Teresa Ludovico per Teatri di Bari, è realizzata con il sostegno del Ministero della Cultura, della Regione Puglia e del Comune di Molfetta.

Biglietto unico 6 euro, disponibile anche un abbonamento non nominale che garantisce 10 ingressi da utilizzare anche per lo stesso spettacolo al prezzo speciale di 40 euro. I biglietti si possono acquistare al botteghino (via Bisceglie 775, Molfetta) e online sul circuito Vivaticket. La Stagione completa è disponibile su www.teatridibari.it, per info si può chiamare il numero 392 16 38 782.