Sabato 25 e domenica 26 maggio camminate FAI nella Biodiversità in Puglia

56

PUGLIA – Il FAI Fondo per l’Ambiente Italiano, in coerenza con la sua missione, ha attivato diverse campagne di sensibilizzazione e conoscenza sui principali temi ambientali: crisi climatica, biodiversità, suolo, acqua, agricoltura e paesaggio. Obiettivo di queste campagne è coinvolgere il nostro pubblico in un processo di consapevolezza che porti ciascuno a conoscere e capire, per sentirsi poi chiamato ad agire, ciascuno nel proprio ruolo, per contribuire alla costruzione di un futuro migliore, per noi e per le generazioni che verranno.

 

Eventi come questo vogliono tenere alta l’attenzione sui temi urgenti che la crisi ambientale ci pone, contribuendo ad approfondire la conoscenza, attraverso l’osservazione del nostro territorio. Approfondirla, dunque, attraverso il racconto e la guida di esperti, per diffondere una “cultura della natura e dell’ambiente” e riportare i grandi temi globali – cambiamenti climatici, perdita di biodiversità, consumo di suolo, crisi idrica – alla scala locale e della vita quotidiana. Conoscere per capire, come primo passo verso la consapevolezza.

Sulle pagine web dedicate alle nostre campagne www.ambientefai.it (#FAIperilClima, #FAIbiodiversità #salvailsuolo, #salvalacqua, #ColtivareilPaesaggio), sono illustrate  le azioni concrete che portiamo avanti nei beni FAI per l’efficientamento energetico, l’inserimento di fonti di energia rinnovabile, la sostenibilità, la preparazione di un “piano di adattamento” per renderli più resilienti e meno soggetti ai rischi del cambiamento climatico, gli interventi per il recupero delle acque meteoriche e per l’efficientamento dei consumi idrici, ma anche molti materiali sui progetti di tutela della biodiversità nei Beni, così come di approfondimento e di conoscenza del valore e della qualità del suolo.

Sulla base di questi pilastri (esperienza, concretezza, vicinanza) abbiamo costruito così una nuova narrazione per raggiungere un pubblico sempre più ampio e, soprattutto, coinvolgere quanti hanno magari ancora poca familiarità con le questioni ambientali.

Su queste tematiche le Delegazioni, i Gruppi ed i Gruppi FAI Giovani propongono in Puglia i seguenti itinerari a piedi, anche per sollecitare azioni concrete di tutela e valorizzazione (ad esempio l’istituzione del Parco regionale dei Monti Dauni):

 

 

Sabato 25 maggio 2024

La biodiversità nell’orto botanico universitario, a cura della Delegazione di Bari

L’Agrobiodiversità dei Frutti antichi, Locorotondo, a cura della Delegazione dei Trulli e delle Grotte.

Il Parco Naturale Regionale di Ugento (località Fontanelle), a cura della Delegazione del Salento Jonico.

 

 

Domenica 26 maggio 2024

Alberona, Canale delle Teglie, sentiero naturalistico, a cura della Delegazione di Foggia.

Alla scoperta delle architetture rurali di Giovinazzo. Un cammino tra chiese e paesaggi agrari, a cura del Gruppo FAI del nord barese.

L’Agrobiodiversità dei Frutti antichi, Locorotondo, a cura della Delegazione dei Trulli e delle Grotte.

Alla riscoperta del fiume Galeso, a cura del Gruppo FAI Giovani di Taranto.

Il Parco Naturale Regionale di Porto Selvaggio – Palude del Capitano, a cura della Delegazione del Salento Jonico.