Antiche dimore, vino e tanti eventi: due giorni per “Il Borgo di Bacco” e“Cortili Aperti”

61

RUFFANO (Lecce) – Il gusto del buon vino e la bellezza delle antiche dimore nella piacevole atmosfera delle lunghe giornate di primavera.

Torna a Ruffano l’atteso momento de “Il Borgo di Bacco Wine Festival”, anche quest’anno nell’intreccio di successo con l’evento nazionale “Cortili Aperti”,che ci condurrà alla scoperta delle dimore storiche ruffanesi. Un evento organizzato dal Comune di Ruffano sotto la guida dell’assessora a Cultura e Turismo Pamela Daniele.

L’appuntamento con il festival dedicato al vino, giunto alla sua 5° edizione, per la prima volta raddoppia: saranno ben due le serate in calendario, sabato 25 e domenica 26 maggio.

Un weekend anche all’insegna dell’arte e del gusto, con musicisti, artisti di strada, stand di local-food ed esposizioni artistiche-artigianali che andranno a colorare ulteriormente il percorso. Per un viaggio enogastronomico che condurrà i visitatori alla scoperta di oltre 20 cantine provenienti da tutta Italia. Un’esperienza di degustazione garantita dalla professionalità dei sommelier dell’𝗔𝗜𝗦𝗱𝗶𝗟𝗲𝗰𝗰𝗲.

Il tutto impreziosito dalla presenza di oltre 60espositori ed artigiani, il cuore pulsante delle attività tradizionali.

Tra i meravigliosi vicoli del borgo antico, in ogni angolo sarà possibile imbattersi in mostre di pittura, mercatini di ceramica e terracotta, prodotti artigianali locali di ogni tipo, musica dal vivo e tanto altro.

La giornata di domenica 26, invece, prima di tornare ad immergersi, all’imbrunire, nella magica atmosfera del mondo di Bacco, sarà dedicata al tour nella Grande Bellezza che non teme lo scorrere del tempo: la visita ai cortili di palazzi e dimore storiche di Ruffano.

Le cantine

Le protagoniste principali dell’evento sono le ben 25 cantine vitivinicole da tutta la penisola.

Eccole in elenco:

  • Barsento
  • Castel di Salve
  • Castello Monaci Winery
  • Coppola
  • Cupertinum
  • Donna Oleria
  • Farina
  • Langa Style (Mustela, La Ganghija, Negretti, Olivero, Vigin)
  • La Scacchiera
  • L’Astore Masseria
  • Leone de Castris
  • Le Vigne di Sammarco
  • Melissa Wines Puglia
  • Miali
  • Monsellato
  • Palamà
  • Rosa del Golfo
  • Sanchirico
  • San Donaci
  • Cantine San Pancrazio
  • Schola Sarmenti Vini
  • Tenuta Corallo
  • Terre di Marte
  • Torre Ospina
  • Villani Miglietta

 

Le dimore

Domenica 26 maggio Cortili Aperti aprirà le porte della storia dalle 10e30 alle 13e dalle 16e30 alle 19.

Palazzi, dimore storiche, casine a corte, ma anche chiese, cripte e frantoi ipogei. Tutta la meraviglia storico-culturale del centro storico di Ruffano a portata di mano.

Sarà possibile usufruire gratuitamente dell’ausilio della guida turistica ai seguenti orari: ore 11:00, ore 16:00, ore 18:00. Con partenza da Palazzo D’Urso (oggi Frisullo) – Piazza San Francesco, 3. Per prenotazioni (su whatsapp): 380 3082462.

Nei luoghi indicati saranno presenti ragazze e ragazzi dell’Istituto Comprensivo Statale di Ruffano (Scuola Secondaria), in qualità di Ciceroni.

Infine, in ogni postazione ci saranno gli artisti dell’estemporanea di pittura a cura di Antonio Margiotta.

Ecco l’elenco delle dimore e dei palazzi che apriranno i loro cortili all’evento:

  • Castello Brancaccio (oggi Pizzolante Leuzzi) – Piazza del Popolo, 15
  • Palazzo D’Urso (oggi Frisullo) – Piazza San Francesco, 3
  • Palazzo Riccardo (oggi Licci) – Piazza San Francesco, 2
  • Palazzo Pio (oggi De Bernart) – via Cesare Battisti, 15
  • Palazzo Riccardo (oggi De Vitis) – via Mons. D’Urso, 17
  • Palazzo Licci-Ferrari (oggi De Vitis) – Corso Umberto I, 13
  • Palazzo Ottocentesco (oggi Preite) – Corso Umberto I, 7
  • Casa Giangreco – Piazzetta Giangreco, 18
  • Casa Bortone – Via Antonio Bortone, 8
  • Frantoio ipogeo (proprietà Pamela Maglie) – Piazzetta Giangreco
  • Frantoio ipogeo (proprietà De Vitis) – Via Mons. D’Urso
  • Chiesa San Francesco da Paola – Piazza San Francesco
  • Chiesa Natività Beata Maria Vergine – Piazza del Popolo
  • Chiesa dell’Annunziata – Piazzetta Giangreco

 

Gli artisti

Ricchissima quest’anno la lista di perfomer che animeranno le serate della festa nelle due date.

Sabato 25

  • Piazza del Popolo:

19:00 Giovanni Bisanti e Giuseppe Ressa – voce, chitarra, cajon e percussioni

21:00 Kalinka – Folk/Ska/Revival

22.45 Antonio Francone – dj set

  • Piazzetta Giangreco:

20.30 Luigi Bruno quentet – world’n’roll

22.30 Alex De Rio & Bovino – dj set

  • Piazza San Francesco, dalle 20.00 in poi SomeOne in “Contact Soul” – spettacolo di fuoco
  • Piazza N. Sauro:

21.00 Sapunaru Project: musica tradizionale del basso Salento

22.30 Maria Rimini e i suoi Fomentati

  • Vico Piccinni II:

20.45 Angela Cosi – Arpa in solo

  • Via Ruffo, per tutta la sera: IlAria Fonte in “Ametista” – installazione artistica di acrobatica aerea; Assunta Resta, la pittrice del vino
  • Itinerante: Compagnia “Eternauti” in “Landed” – parata performativa ed immersiva di performers e trampolieri
  • Via Piccinni dalle 20 in poi Vuci de la Strittula a cura di Kairòs – Performance teatrale a più voci e a più corpi, tra volti presenti ed echi di un passato che persiste negli scorci delle strittule

Domenica 26

  • Piazza del Popolo:

19.00 Angela Cosi – Arpa in solo

20.30 Gennaro Spinelli e The Romaní Project – viaggio artistico culturale dall’India all’Italia, passando per il Jazz Manouche, il Flamenco, la musica balcanica e la musica classica

22.30 Frank Bramato e Giona – Beat and Blues

  • Piazzetta Giangreco:

19.30 Alberto Cavallo – sax live

22.00 Paolo Mele & Andrea Maggino – dj set

  • Piazza N. Sauro:

20.30 Le Cumbinate in “Ritmi intorno all’ Equatore” – Samba, Cumbia, Reggae ed Afro-Beat

  • Piazza San Francesco dalle 20.00 in poi Il Grande Lebuski in “Pole Street Dance” – Spettacolo comico di circo, teatro di strada e Pole Dance
  • Vico Piccinni II:

20.45 Classic duo con Ersilia Ferraro al flauto traverso e Salvatore Minutello al violoncello

  • Via Ruffo, per tutta la sera:IlAria Fonte in “Ametista” – installazione artistica di acrobatica aerea; Assunta Resta, la pittrice del vino
  • Itinerante: Compagnia “Pachamama” in “Incanto” – Performance itinerante con trampolieri, bolle di sapone, musica, danza e poesia

 

Gli interventi

La realizzazione dell’evento passa per l’impegno in prima persona dell’assessora a Cultura e Turismo Pamela Daniele: “Di anno in anno visibilità ed attesa per Il Borgo di Bacco, assieme a Cortili Aperti, aumentano. Per questo abbiamo deciso di arricchire l’appuntamento raddoppiandone le date: in questo modo, potremo anche dare spazio alla crescente risposta di partecipazione che ci giunge da espositori ed artigiani. Un altro segnale, questo, di affezione sempre più forte da parte del territorio a questo evento”.

Il sindaco Antonio Cavallo ha aggiunto: “Tra i compiti più preziosi di un’amministrazione c’è quello di valorizzare storia e tradizione del proprio paese. Farlo in una cornice coinvolgente e stuzzicante si è dimostrata, negli anni, un’idea di successo proposta dalla nostra assessora a Cultura e Turismo. Un connubio tra due appuntamenti che dà vita ad un evento in grando di portare a Ruffano un grande pubblico. L’invito è quello a non mancare perché, anche quest’anno, non ve ne pentirete”.

Tutti gli aggiornamentisull’evento nelle pagine Instagram e Facebook dedicate: Cortili Aperti Ruffano ed Il Borgo di Bacco Wine Festival.