Sabato 22 giugno appuntamento con “Interstellar”, viaggio-concerto nel cosmo interiore, presso la Basilica di Santa Croce a Lecce

76

LECCE – Sabato 22 giugno alle 20.30 appuntamento con “Interstellar”, viaggio-concerto nel cosmo interiore, presso la Basilica di Santa Croce a Lecce. Ideato e realizzato da Maria Grazia Giorgino, studiosa e ricercatrice di simbolismo, tradizione iniziatica e storia dei Templari, il concerto a ingresso libero si propone di rendere il pubblico parte attiva della serata conducendolo all’ascolto della sua musica interiore. La performance musicale sarà accompagnata dalla proiezione di alcune scene del film “Interstellar” e una riflessione in chiave simbolico-psicanalitica del film di Christopher Nolan.

L’evento, patrocinato dai Comuni di Lecce e Otranto, dal Conservatorio Tito Schipa di Lecce e dalle Arcidiocesi di Lecce e Otranto, inaugura il restauro dell’Organo della Basilica dei F.lli Ruffatti (1961), a cura di Gianni Rega, organaro e restauratore di Bari. Dopo l’introduzione di Maria Grazia Giorgino, lo spettacolo concerto avrà inizio con il Prologo a Interstellar Suite, seguito dalla famosa Toccata e Fuga in Re minore (BWV 565) di Johann Sebastian Bach e il Concerto in La minore di Antonio Vivaldi, nella trascrizione per organo di Bach. All’organo si esibirà il Maestro Antonio Rizzato, concertista e docente di Organo e Composizione organistica del Conservatorio Tito Schipa di Lecce. Alla musica di Bach e Vivaldi seguirà Interstellar Suite di Hans Zimmer, in una trascrizione per quintetto eseguita dall’Hybrid Orchestra diretta dal Maestro Francesco de Donatis: al clarinetto Maurizio Borrega, al violino Francesco Sabato, al violoncello Fabio De Leonardis (sostituito da Tiziana Di Giuseppe nella replica del 29 giugno a Otranto, nella Cattedrale, sempre alle 20.30), al pianoforte Valeria Fasiello e all’organo Antonio Rizzato. Il brano Interstellar Suite, in prima assoluta per la Puglia, è stato trascritto dal film composer orchestrator and producer Francesco de Donatis, in collaborazione con il Sound Engineer Mix e Mastering Davide Cappiello. Francesco de Donatis è un musicista che incanta il pubblico con le sue numerose composizioni per film, TV e videogiochi. Dopo aver studiato Composizione e Canto Lirico presso il Conservatorio Nino Rota di Monopoli, nel 2006, vince una borsa di studio per entrare all’Accademia Chigiana, specializzandosi in composizione di musica per film sotto la guida del Premio Oscar Luis Bacalov. Successivamente si laurea in Colonna sonora con una specializzazione in Musica per videogiochi presso il prestigioso Berklee College of Music di Boston (USA), con borsa di studio, e in Composizione presso l’Università di Salford a Manchester (UK). Attualmente lavora come film composer presso diverse House Production americane ed è docente di Musica Applicata alle Immagini presso il Conservatorio di Lecce.

Ingresso libero