“Processo a Dio”: a Galatone la compagnia Theatrum celebra il Giorno della Memoria con l’opera di Strefano Massini

550

GALATONE (Lecce) – Domenica 27 gennaio 2019 alle ore 17.30 presso il Teatro Comunale di Glaatone, la Compagnia Theatrum presenta “Processo a Dio” di Stefano Massini con Alessandra De Paolis, Lazzaro Mazzotta, Antonio Geusa, Dante Lombardo, Luigi Sarcinella, Alessandro Giovinazzo. Musiche M° Emanuele Coluccia. Regia di Raffaele Margiotta.

In occasione del Giorno della Memoria il 27 gennaio 2019, ricorrenza internazionale proclamata dall’ONU nel 2005 per ricordare tutte le vittime dell’Olocausto, nello stesso giorno in cui le Forze Alleate liberarono Auschwitz dai tedeschi, il Teatro Comunale di Galatone celebra e “ricorda” questo giorno con un spettacolo, quale evento speciale all’interno della programmazione della stagione di teatro e musica “Teatri dell’Agire” (inizio spettacolo ore 17.30).

“Processo a Dio” è ambientato alla fine della seconda guerra mondiale. Narra di alcuni prigionieri ebrei del lager di Majdanek scampati all’odio razzista. Elga Firsch, famosa attrice di teatro, con tutto il suo dolore, la sua sofferenza, il suo svuotamento, senza aver mai perso la propria dignità di donna e di persona, convince alcuni sopravvissuti a seguirla in una travolgente impresa al solo scopo di avere un colpevole. Riconoscere l’esistenza di un’entità superiore che decide del destino degli uomini e chiedergli ragione di quanto è accaduto, postulando che l’assurda tragedia abbia un senso imponderabile, è “Processo a Dio”. D’altra parte, negare l’esistenza di quell’entità vorrebbe dire mettere in discussione l’esistenza stessa di Dio, o meglio credere alla possibilità che una tragedia di tale portata possa essere generata da un mero concorso di casualità. Elga vorrebbe risposte a domande quasi impossibili da porsi. “Un processo corretto presuppone l’assunzione di non colpevolezza fino a prova contraria”.

Scritto da Stefano Massini, scrittore italiano vivente più rappresentato sui palcoscenici di tutto il mondo. Nel 2015, dopo il grande successo del suo trittico diretto da Luca Ronconi, viene nominato consulente artistico del Piccolo Teatro di Milano. Il suo romanzo Qualcosa sui Lehman (Mondadori, 2016), tradotto in vari paesi, è stato uno dei libri più acclamati degli ultimi anni (premio Selezione Campiello, premio SuperMondello, premio De Sica e ora il Prix Médicis e il Prix Meilleur Livre Étranger in Francia). Il suo secondo romanzo è L’interpretatore dei sogni (Mondadori, 2017). Firma del quotidiano “la Repubblica”, è volto noto televisivo per i suoi racconti del giovedì nella trasmissione “Piazzapulita” su La7.

La stagione proseguirà il 22 febbraio con “Semi di Zucca”, monologo scritto da Marina Thovez e interpretato da Mario Zucca.
Lo spettacolo “Come ammazzare la moglie o il marito senza tanti perché” di Antonio Amurri previsto per l’8 febbraio è posticipato al 9 marzo 2019.

PORTA ORE 17.00-SIPARIO 17.30

Biglietti: €7 posto unico

I singoli biglietti potranno essere acquistati e/o prenotati una settimana ogni lunedì e giovedì dalle 17 alle 20 oppure dalle ore 19.00 prima di ogni spettacolo presso il botteghino del teatro.

TEATRO COMUNALE DI GALATONE – Via A. Diaz 48 Galatone

Info e prenotazioni:
Compagnia Salvatore Della Villa 329.7155894/327.9860420
salvatoredellavilla.teatro@gmail.com
FB Teatro Comunale di Galatone
FB Compagnia Salvatore Della Villa