Koreja: l’exscuola di Borgo Pace rivive attraversole storie delle donne del quartiere

431

LECCE – Domenica 20 ottobre p.v. con replica alle ore 20.00 e alle ore 21.00 per Borgo PaceLab in scena presso la ex scuola di via De Simone n°20 – Quartiere Borgo Pace (Le) C’ERA UNA VOLTA UN CASTELLO CHE NON C’È performance teatrale diretta da Emanuela Pisicchio con Fiorella De Luca, Paola Giannone, Loredana Lanzone, Giusy Luparelli, Gabriella Manca Grecuccio, Roberta Rosato, Silvia Vitarelli.

 

La comunità e i suoi spazi. Spazi da rivivere, condividere, inventare di nuovo, spazi di cui favoleggiare. Un gruppo di donne del quartiere che partendo da uno luogo, l’ex scuola, inventano uno spazio di corpi e parole, uno spazio dell’infanzia e dei ricordi e danno spazio alle fiabe.

Riscrivere e reiventare storie lontane da qui, lontane nel tempo ma che toccano lievemente un momento sospeso che, grazie al teatro, riappare e si riappropria dei luoghi e della parole giuste per essere raccontato. C’ERA UNA VOLTA UN CASTELLO CHE NON C’È è un lavoro di voci di donne bambine e bambini, di giganti e animali parlanti, di riccioli d’oro, di fratelli inseparabili, di molliche di pane.

È mettersi in gioco sfidando il tempo che passa e cambia inesorabile. Cambia gli spazi e i volti: dove i rami di carrubo spingono via i mattoni del muro si intravede un gioco di qualche anno fa, dove la pianta di capperi continua a crescere e sembra quasi voler ricoprire l’intera strada, si ricorda una corsa a perdifiato, dove le piante continuano a vivere si sente solo silenzio. Il silenzio che un tempo era rotto dal suono di una campanella e il vuoto che un tempo era riempito dai passi dei bambini e dalle fiabe che si raccontavano loro.

Lì tornano a vivere, cambiando forma, cambiando parole, tornano a riempire i muri, ad attraversare la strada, a far suonare campanelle, a guardarsi negli occhi e a dirsi capaci di costruire un castello, proprio lì, dove un castello non c’è.