Cultura, turismo, economia e diritto i temi della seconda giornata nella Fiera Regionale di San Vito a Ortelle

424

ORTELLE (Lecce) – Saranno cultura, turismo, economia e diritto i temi della seconda giornata di domani, venerdì 25 ottobre, di Fiera con incontri e approfondimenti di grande interesse.

Apre alle 10.00, presso il Padiglione Istituzionale, l’incontro “Festival della cultura italiana Viva Italia. Un’opportunità per la Puglia e il Salento”, a cui partecipano: Fabio Bortolini, Presidente Festival Viva Italia; Anton Danko, Sindaco di Poprad (Slovacchia); Francesco Rausa, Sindaco di Ortelle; Gabriele Petracca, Presidente GAL Porta a Levante, Nicola Panico, Presidente Parco Otranto S. Maria di Leuca e Bosco di Tricase; Massimo Lecci, Presidente Destinazione Sud Salento; Alessandra Ferramoscae e Giusy Portaluri, Accademia dei Volenterosi. L’incontro, organizzato in collaborazione con Accademia dei Volenterosi, mira a presentare ad amministratori pubblici, operatori turistici, artigiani, produttori le opportunità offerte dal festival dedicato al nostro Paese che da otto anni, con grandi risultati, si tiene a Poprad in Slovacchia.

Sempre il Padiglione Istituzionale ospiterà gli altri due incontri della giornata, alle 18.30 quello su “L’economia del Salento. Tra tradizione, innovazione e formazione. Una sfida per il futuro” a cui parteciperanno Edoardo De Luca, Vicesindaco di Ortelle; Sebastiano Leo, Assessore alla Formazione e Lavoro – Politiche per il lavoro, Diritto allo studio, Scuola, Università, Formazione Professionale e i rappresentanti di Camera di Commercio, Confartigianato, Confagricoltura, Confindustria, CNA.

Alle 20.00, per il Festival del Cittadino “Diverse ma uguali” il Forum Pubblico “Il diritto androgino: riflessione critica a partire dall’art. 3 della Costituzione”, con Michele Carducci, Università del Salento; Luigi Urso, Consigliere Comunale Ortelle, seguirà “Scritture di Donne ad alta voce” a cura di Ada Manfreda.

Si chiude in bellezza con lo spettacolo “Fuoco e Musica”. Uno spettacolo unico eseguito per la prima volta nel Salento in cui fuoco e musica si fonderanno dando vita ad un evento sorprendente e ipnotico. Un incontro tra forme d’arte, artisti e culture diverse capaci di dialogare e dare vita a qualcosa di assolutamente originale. Protagonista German Vinogradov che dipingerà con il fuoco accompagnato da suoni acustici ed elettronici..che daranno vita a  originalissime e seducenti melodie.

Vinogrado è un artista di fama internazionale (architetto, fuoco grafica, performer, pittore, poeta, musicista) celebre in Russia in cui i suoi lavori sono esposti nei più importanti musei così come a Monaco di Baviera in Germania, a Vienna in Austria e a Parigi in Francia. La sua performance di pittura con il fuoco sarà accompagnata dai suoni di Lada Raskolnikova e dal gruppo CheM con Alessandro Chiga e Ivan Banderblog.

Immancabile naturalmente la carne Or.Vi., vera protagonsita della manifestazione, celebrata, quest’anno, assieme a Leonardo con il disegno ribattezzato Orvitruviano realizzato dal maestro Antonio Chiarello.

Sempre visitabili, dal 24 al 27 ottobre, le due mostre, con Ingresso libero, “Idrusa. Formare lo sguardo”, presso il Padiglione Istituzionale, sui pittori paesaggisti salentini Ciardo, Stasi e Casciaro, e la mostra fotografica “Fiera di San Vito”, presso l’Open Space “Luigi Martano”, che raccoglie le foto vincitrici delle precedenti edizioni della Fiera.