Ieri la presentazione di “Città più verdi di Puglia” a cura di Legambiente regionale: al Comune di Bari il premio “Menzione speciale top 5 teniamoli d’occhio”

14

BARI – Nell’ambito del Forum Verde in Città Puglia, ieri in mattina l’assessore Giuseppe Galasso è intervenuto, presso la sala consiliare della Città metropolitana, al convegno di presentazione della prima edizione del rapporto di Legambiente “Città Più Verdi di Puglia” per ritirare il premio assegnato al Comune di Bari “Menzione Speciale Top 5 Teniamoli d’occhio”, riservato ai Comuni pugliesi che hanno registrato le migliori performance sulla gestione del verde urbano nell’anno 2021.

L’analisi condotta dall’associazione è stata focalizzata sull’insieme delle attività in grado di garantire nel tempo il conseguimento di un livello di funzioni congruo con le aspettative della cittadinanza, con il quadro normativo e con il miglioramento della qualità della vita urbana ed extraurbana.

L’incontro di questa mattina ha rappresentato un importante momento di confronto tra esperti e amministratori che hanno concordato sull’importanza di definire nuovi parametri per valutare la presenza del verde urbano anche in base al suo valore come servizio ecosistemico per il benessere psicologico, fisico e sociale di cittadini e city user. L’assessore Galasso ha puntato in particolare l’attenzione sulla diversificazione degli interventi e sulla loro distribuzione nell’intero territorio comunale con l’obiettivo di mettere a disposizione di tutti i quartieri aree e percorsi verdi che rendano più piacevole e vivibile la città.

“Siamo orgogliosi di questo riconoscimento di Legambiente Puglia che, partendo da una serie di quesiti sul piano di monitoraggio e gestione del verde, sull’organizzazione del lavoro di manutenzione e sulla relativa comunicazione ai cittadini, oggi ci vede tra le realtà pugliesi più attive sul fronte dell’incremento e la cura del verde pubblico – commenta Galasso -. Stamattina abbiamo avuto modo di raccontare al pubblico in sala cosa è accaduto nella  città di Bari negli ultimi anni, elencando le diverse trasformazioni a verde con la realizzazione dei nuovi parchi e giardini, ad esempio l’ex Rossani che sarà aperta al pubblico domenica prossima, gli interventi di greening lungo le strade e le attività di cantierizzazione per la bonifica di aree un tempo inquinate, quali l’ex Gasometro e l’ex Fibronit, che diventeranno grandi spazi verdi per il tempo libero e lo sport. È stata anche l’occasione per illustrare brevemente i grandi  progetti in via di sviluppo, come la riqualificazione di Costa sud che cambierà letteralmente il volto di quell’area della città, rappresentando la sfida più importante dei prossimi anni”.