Matteo Palermo e The Golden Circus l’8 aprile per la rassegna musicale “Wildness – Il tempo del coraggio”

17

PALO DEL COLLE (Bari) – Torna ad esibirsi nella sua città d’origine, Matteo Palermo, cantautore e chitarrista di Palo del Colle. Qui, nel piccolo comune della provincia di Bari, venerdì 8 Aprile, a partire dalle 21:30, all’interno del Tendone Incantato degli Happy Times del Lab Urbano Rigenera (Viale della Resistenza), l’artista pugliese dalle corde rock calcherà il palco insieme alla sua band, The Golden Circus. Un concerto organizzato dal Laboratorio Urbano Rigenera nell’ambito della rassegna musicale “Wildness – Il tempo del coraggio”.

 

Matteo Palermo è chitarrista e compositore di Palo del Colle, per anni membro della rock band Z.E.D con la quale s’impone sul circuito alternativo nazionale. Nel gennaio 2009 la band si aggiudica il Premio Nazionale per la Musica Mimmo Bucci con il brano Emozioni; nel 2010 ospiti presso il Lecce Art Festival a luglio 2010 con il brano Attimi; nel 2011 aprono il concerto di Uli John Roth e nel 2012, Z.E.D apre, a Bari, il concertone di capodanno di Elio e le storie tese. Dal 2017 Matteo Palermo decide di focalizzarsi sul proprio progetto e sulla propria scrittura e pubblica il suo primo singolo da solista Land Star. Nel 2019 ha pubblicato il suo primo EP A coffee with Nietzsche.

 

A settembre 2021 arriva per Matteo anche il palco del celebre Teatro Ariston con la partecipazione alla trentaquattresima edizione del Sanremo Rock Festival. Traguardo raggiunto insieme a Francesco Valentino (sequenze e cori), Stefano Ninni (batteria), Domenico Capobianco (synth), e Vincenzo Bari (chitarra acustica), Domenico Colangelo (basso).

 

Ed ora una nuova coinvolgente performance live sarà l’occasione per presentare al pubblico il suo nuovo singolo Mr Weak. Distribuito da Sony music Italy, il brano esce con casa discografica Benext Music, edizioni di PA74music. “Mr Weak” vuole rappresentare il punto di vista di una persona debole, fragile che parla a chi è più forte di lui, socialmente ed economicamente, che preso dal progresso perde di vista la sua natura umana. Vuole essere la rappresentazione di due mondi contrapposti, il forte e il debole, il povero e il ricco, società basate su modelli opposti. Si gioca su queste contrapposizioni. La simbologia del circo come rappresentazione della società moderna è centrale, una similitudine alla “The Truman Show”, dove l’essere umano è rinchiuso in un circo, un circo che lo tiene prigioniero.

 

Questa lotta esistenziale tra bene e male viene rappresentata anche nel videoclip del brano, girato proprio all’interno del Tendone Incantato degli Happy Times, attraverso la contrapposizione tra il buio e i colori, l’oscurità e la voglia di rinascita. A curarne la regia insieme a Giuseppe Chirico, autore delle riprese e montaggio, è stato lo stesso Matteo Palermo.

 

Sul palco accanto a lui, l’8 aprile ci sarà la sua band, The Golden Circus, che vede al fianco della voce e chitarra del rocker di Palo del Colle, autore di testi e musiche dei suoi brani, anche Domenico Colangelo (basso), Vincenzo Bari (chitarra), Stefano Ninni (batteria). Ospite sul palcoscenico del Happy Times insieme alla band sarà Ka Biase (cori), mentre l’open-act del concerto sarà affidato alla voce di Fabiola Rossini.

 

L’evento è parte del progetto Happy Times nato nell’ambito dell’Avviso Pubblico n.2/2017 promosso dalla Regione Puglia “Cantieri Innovativi di Antimafia Sociale: Educazione alla Cittadinanza Attiva e Miglioramento del Tessuto Urbano”, per dare vita a un grande cantiere di attività ed eventi culturali che diventi un vero e proprio detonatore di bellezza attraverso gli strumenti preziosi della partecipazione, condivisione e valorizzazione della cultura e dell’arte.

Il cantiere base dell’antimafia sarà a Palo del Colle presso il Laboratorio Urbano Rigenera e si animerà all’interno del Tendone Incantato: una location circense suggestiva, situata In un grande campo alle spalle di Rigenera Laboratorio Urbano, che ospiterà spettacoli, presentazioni letterarie, laboratori dedicati alla costruzione di una nuova cultura dell’antimafia sociale.