Nelle festività di Pasqua aperti gli spazi culturali del Comune di Bari

27

BARI – Nel weekend di Pasqua la mostra “Banksy realismo capitalista”, allestita all’interno del Teatro Margherita, sarà aperta al pubblico con i seguenti orari:

·        sabato 16 e domenica 17 aprile: dalle ore 10.30 alle 21.30

·        lunedì 18 aprile: dalle ore 10.30 alle 20.30

Si ricorda che il biglietto di ingresso è fissato a 10 €, ridotto 8€, con ulteriore riduzione a 4€ per scuole, università e adolescenti (scuole con gruppi di minimo 20 persone / minori dai 6 ai 17 anni / studenti universitari).

Nelle prossime giornate di festa anche il Museo civico, che attualmente, accanto alla collezione ordinaria, ospita la mostra fotografica “Bari, storie e frammenti” del maestro Uliano Lucas, sarà aperto, osservando i seguenti orari di apertura

·        sabato 16 aprile: dalle ore 9.30 alle 13.30 e dalle ore 16.30 alle 19.30

·        domenica 17 aprile e lunedì 18 aprile: dalle ore 9.30 alle 13.30

Il biglietto d’ingresso al museo (intero 5€, ridotto 3€) comprende la visita alla mostra.

“Possiamo affermare senza dubbio che per queste festività Bari si presenta ai cittadini e ai visitatori, che ci auguriamo arrivino numerosi, con una proposta culturale varia e interessante, di respiro internazionale – commenta l’assessora alle Culture Ines Pierucci -, spaziando dalla mostra di Banksy al Margherita, che a meno di una settimana dall’inaugurazione conta oltre 2500 ingressi, a quella del maestro Lucas al Museo civico, senza dimenticare la bellissima mostra fotografica antologica di Aurelio Amendola al Castello Svevo, le “Anime inquiete” di Annamaria di Terlizzi alla Pinacoteca metropolitana Corrado Giaquinto e i “Ritratti di cinema” di Antonietta de Lillo al museo archeologico di Santa Scolastica. Eventi che moltiplicano, per così dire, il valore dei nostri spazi culturali e invogliano il pubblico a scoprire, in occasione di queste mostre temporanee, il grande patrimonio di storia e arte custodito nei nostri contenitori culturali. La sinergia tra enti e istituzioni, insieme alla volontà condivisa di accompagnare la ripresa con una programmazione di qualità, accompagna al meglio la primavera”.