XXI edizione ‘Libro Possibile’ con dedica a Lucio Dalla: l’edizione 2022 racconta ‘L’anno che verrà’

16

PUGLIA – Il Libro Possibile 2022 racconta di transizioni future e scrive nel titolo la dedica a Lucio Dalla. ‘L’anno che verrà’ è il tema scelto per la XXI edizione del più grande evento culturale di piazza dell’estate ita- liana, che ogni anno riunisce in Puglia oltre 250 ospiti illustri tra scrittori italiani e stranieri, autori best seller, alte cariche istituzionali, scienziati, imprenditori, giornalisti, protagonisti dello spettacolo, della musica e del web, quest’anno tutti invitati a parlare di futuro.

Il 6, 7, 8, 9 luglio 2022 a Polignano a Mare (Ba) e il 21, 22 e il 28, 29 luglio a Vieste (Fg), la XXI edizione del Libro Possibile rende omaggio a Lucio Dalla, il celebre cantautore italiano scomparso 10 anni fa e profondamente legato alla Puglia con la sua cittadinanza onoraria a Vieste. Il titolo del Festival vuol’essere anche uno stimolo per riflettere sul prossimo futuro e sulle complesse sfide a esso legate. Si parlerà di letteratura, post-pandemia, di nuovi equilibri geopolitici, di guerre, di transizione ecologica e digitale, di questioni ambientali, diritti umani, intelligenza artificiale. Senza mai dimenticare i grandi fatti del passato e i suoi eroi, a 30 anni dalle terribili stragi di mafia in Italia, in un esercizio di memoria che va tenuto sempre costante per comprendere ciò che è successo e quello che sta accadendo oggi.

Come ogni estate Il Libro Possibile scrive una nuova pagina della storia del nostro tempo, attraverso le opere e le testimonianze di ospiti autorevoli, in un succedersi di presentazioni letterarie, lectio magistralis, dibattiti, tavole rotonde, interviste dedicate e uno spazio dedicato ai giovani lettori. Un festival che promuove una riflessione culturale ampia e stimolante lungo la costa del mare Adriatico, da Polignano a Mare a Vieste, tra le mete turistiche più apprezzate anche all’estero, per bellezze artistiche, naturali, prodotti enogastronomici e servizi.

 

Al Libro Possibile, infatti, non mancano ospiti internazionali che quest’anno arrivano in Italia per presentare i loro libri in anteprima assoluta. Si tratta di Richard Osman e Abir Mukherjee, entrambi autori della casa editrice SEM, ed entrambi in uscita a settembre con due nuovi titoli. Osman, noto conduttore televisivo del popolare quiz “Pointless” in onda sulla BBC, ha pubblicato il suo primo libro nel 2020 e nel giro di due anni è diventato la nuova star del giallo britannico, segnando il più strabiliante esordio nell’editoria europea nel periodo della pandemia. Col il primo volume de Il club dei delitti del giovedìha venduto oltre 2 milioni e mezzo di copie in UK, superando in classifica anche la Rowling e Dan Brown. A settembre Osman si prepara a uscire, in contemporanea in Italia e Regno Unito, con il terzo volume dal titolo Il colpo che mancò il bersaglioche sarà presentato in anteprima per l’Italia al ‘Libro Possibile’. Nel frattempo, Steven Spielberg sta lavorando a un film tratto dal primo capitolo della serie di Osman.

L’angloindiano Abir Mukherjee è la più importante star inglese del giallo storico secondo Il Daily Tele- graph e anche della scena noir internazionale. A settembre 2022 uscirà il quinto volume della serie Le ombre degli uomini, anche questo presentato in anteprima per l’Italia al Libro Possibile. Si tratta di un intrigo molto coinvolgente e dall’umorismo intelligente che racconta una stagione poco nota della fine dell’imperialismo inglese in India e dei primi anni di Gandhi e delle tensioni popolari col regno Un’eco alle atmosfere di Amitav Ghosh, in una storia che cattura dall’inizio alla fine e che gioca con la questione dell’identità inglese e indiana e del colonialismo inglese i cui effetti sulla società contemporanea Mukherjee conosce bene.

Con le più alte figure istituzionali del Governo in carica invece si affrontano i temi di più stretta attualità. Sono attesi al Libro Possibile: il presidente della Camera Roberto Fico, il ministro del Lavoro Andrea Orlando, il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, Roberto Garofoli. Sui diritti delle don- ne e sugli affari correnti intervengono rispettivamente l’ex presidente della Camera, deputata Pd, Laura Boldrini, il direttore dell’Osservatorio sui conti pubblici italiani della Cattolica di Milano, Carlo Cottarelli.

Restando nell’alveo della cronaca recente, al Libro Possibile si parla di guerra negli incontri in programma con: l’analista geopolitico Dario Fabbri; gli inviati di guerra Francesca Mannocchi e Nello Scavo, giornalisti in prima linea nel racconto del conflitto in corso in Ucraina; con Michele Santoro in un inedito monologo dal titolo Un mondo senza guerre.

Spazio, poi, a un’analisi approfondita del pensiero umano, alla luce degli sconvolgimenti presenti e delle prospettive future, con: il sociologo Domenico De Masi, il filosofo Umberto Galimberti e il fotografo Oliviero Toscani.L’evoluzione e il destino del nostro paese passano anche attraverso i modelli di business e le vision innovative dei top manager italiani più apprezzati al mondo. Al Libro Possibile 2022: Brunello Cucinelli;Oscar Farinetti e Oscar di Montigny, insieme sul palco per una lezione unica sul marketing; Giuseppe Stigliano e Paolo Taticchi, manager e docenti universitari italiani a Londra che si confrontano sul tema ‘L’innovazione è sostenibile. O non è innovazione’. E ancora, l’’industriale Paolo Agnelli, signore dell’alluminio, con il libro ‘Oro Grigio’ (Solferino edizioni), in cui racconta l’avvincente ‘viaggio’ della sua famiglia e della sua azienda, attraverso tre secoli di storia d’Italia.