Sabato 11 e domenica 12 giugno vari appuntamenti in provincia di Lecce

54

LECCE – In attesa della nona edizione della Sagra del Diavolo, che dopo due anni di stop tornerà il 19 e 20 agosto, proseguono gli appuntamenti organizzato dal Collettivo Sbam, coordinato da Luigi Bruno, chitarrista, cantante, frontman dei Muffx, fondatore della Ill Sun Records e ideatore della Sagra del Diavolo. Sabato 11 giugno (ore 21 – ingresso gratuito) al Jungle Parco Raho di Nardò prosegue “Va’ al Diavolo”. Il contest è dedicato a band emergenti che propongono musica originale, nell’ottica di promuovere la produzione artistica e culturale, la creatività e la libera espressione di nuove realtà. Nel quinto appuntamento Sbalzi d’umore, Violante e Mioclonia si sfideranno per conquistare la possibilità di esibirsi sul palco della nona edizione della Sagra del Diavolo. A votare saranno il pubblico e una giuria di qualità. Fino al 2019, La Sagra del Diavolo è diventato un appuntamento fisso dell’estate salentina crescendo negli anni. Tra gli ospiti delle prime otto edizioni Claudio Simonetti (Goblin), Aldo Tagliapietra (Le Orme), The Winstons, Giuda, Vincenzo Vasi e Valeria Sturba (Ooopopoiooo), Dome La Muerte, The Cyborgs, Giöbia, Giungla, La Batteria, Mokadelic, Pan Del Diavolo, Yawning Man, Muffx, Universal Sex Arena, Ananda Mida, Ponzio Pilates oltre a numerosi artisti locali, fotografi, performer e altri “insoliti personaggi” come Massimo Pasca, Daniele Coricciati, Giuseppe “iosonopipo” Palmisano, Fabrizio Fontana, Francesco Sambati, Gianle Lametà, Gianluca Gallo e numerosi altri che hanno animato un’atmosfera carica di zolfo e divertimento.

Week end di musica a Lu Mbroia di Corigliano d’Otranto
Nuovo week end di concerti ed eventi all’Art&Lab Lu Mbroia di Corigliano d’Otranto. Sabato 11 giugno spazio a Terragnula, nuovo progetto di Enza Pagliara e Dario Muci, accompagnati da Antongiulio Galeandro. Due tra le voci più intense del Tacco d’Italia, da lungo tempo protagonisti di percorsi artistici di alto profilo, ripropongono canti dimenticati, raccolti da loro stessi dalla voce viva dei cantori del Salento. Li incarnano e li impastano coi tempi e le storie che vivono, svelando la vitalità del pas-sato sullo sfondo del presente. Un repertorio di canti tradizionali per voci, tamburelli e chitarra che unisce la ricerca alla riproposta, il femminile al maschile. Se Enza Pagliara con dischi come “Frunte de luna” e “Bona Crianza” si è segnalata come una delle più intense interpreti della vocalità al femminile, Dario Muci con il progetto “Barberìa e canti del Salento” ha gettato nuova luce sul repertorio dei musicisti barbieri, donando nuova vita ad un corpus di canti e musiche per lungo tempo finite nell’oblio. Terragnula nasce dalla comune esigenza di rileggere uno straordinario corpus di canti appresi dalla voce degli anziani cantori salentini, mescolandoli a composizioni nuove ispirate alla realtà che li circonda, dando vita ad un incontro tra passato e presente. Domenica 12 giugno la cantante Domy Siciliano, accompagnata dal pianista Luigi Botrugno proporrà “Mina in Jazz”, un progetto accattivante, dedicato alla star cremonese per reinterpretare, in chiave jazz, i suoi più grandi successi. Mina resta tra le maggiori interpreti di musica leggera di ogni tempo, ma è anche una jazz singer sui generis, con risultati sempre eccellenti. Proprio partendo da queste considerazioni, nasce questo viaggio musicale. Il duo ha all’attivo diverse produzioni, sia in ambito jazz che in quello della musica da film e del repertorio cantautorale, tutto reinterpretato nel loro stile vicino a quello jazzistico. Grande grande grande, E se domani, Nessuno, Parole Parole, solo per citare alcuni dei brani che ascolteremo questa sera. Prima dei concerti (dalle 20) sarà possibile degustare primi e secondi piatti, insalatone, verdure. Inizio live ore 21. Contributo associativo 7 euro.

Roots by the sea al Cotriero di Gallipoli
Domenica 12 giugno dalle 17 al Cotriero di Gallipoli, località Pizzo, spazio all’aperitivo musicale “Roots by the sea”. Tonio K (voce e groove beat) e Davide Plantera (piano sinth) propongono una serie di brani inediti dal sapore soul e in levare, alternati a cover reggae e hip hop anni novanta. A seguire dj set. Sabato 18 giugno il Cotriero occoglierà l’attesa esibizione di Afrika Bambaataa, ambasciatore dell’hip hop nel mondo, uno dei primi dj a miscelare rap, afro, funk, rock e new wave. Originario del Bronx, quartiere di New York, lui, Grandmaster Flash e Dj Kool Herc sono considerati, infatti, i veri creatori del dell’hip hop, inaugurando negli anni ’70 party privati nei vari quartieri della città. Ad aprire le danze e scaldare il pubblico del Cotriero ci penseranno in consolle il dj resident Vito Santamato, accompagnato per l’occasione da La Pam, e al microfono Rifle, Jakal e Mattune.

Nuova domenica al Castello Volante di Corigliano d’Otranto
Nuova “speciale” domenica di Primavera del Castello Volante di Corigliano d’Otranto. Dalle 10 alle 14 e dalle 16 alle 22 sarà attivo l’infopoint con la possibilità di visitare le sale e gli spazi esterni dell’antico maniero. Alle 10 e alle 18 (partenza dalla Quercia Vallonea  – prenotazioni 3792802903) doppia visita guidata del Borgo “Volante” a cura della Pro Loco. Dalle 18 aperitivo e cena sulle terrazze di “Nuvole – Cibi, storie, culture” (info e prenotazioni 3343429268 – nuvole@ilcastellovolante.it). L’Officina del gusto e degli spiriti del Castello propone un’identità rinnovata e un inedito menù tutto da gustare. Alle 19:30 sesto appuntamento con “Il salotto di Storiella bonsai. Parole, musiche, disegni” dedicato ai Rolling Stones. Ogni settimana i grandi protagonisti della storia della musica vengono raccontati da Max Nocco con reading di Massimo Colazzo e disegni dell’artista Massimo Pasca. Il progetto Castello Volante – vincitore del bando per l’adeguamento degli attrattori turistici all’accoglienza di attività di spettacolo dal vivo della Regione Puglia – è gestito dal 2017 da Multiservice Eco, Big Sur e Coolclub in collaborazione con il Comune di Corigliano d’Otranto.