Si inaugura il Teatro dei Luoghi Fest 2022 – XVI edizione con un weekend di spettacoli interamente gratuiti dedicati alla città e ai turisti

14

LECCE – Per il secondo anno consecutivo, il teatrogiardino di Koreja, L’ORTALE, apre le sue porte a IL TEATRO DEI LUOGHI FEST. Tantissimi gli appuntamenti in cartellone per la XVI edizione della rassegna, per oltre un mese di programmazione, dal 25 giugno al 31 luglio.

 

Si parte con un weekend di spettacoli interamente gratuiti. Sabato 25 giugno 2022 alle ore 21.00, in scena L’ASSEMBLEA, il gioco teatrale ideato e diretto da Rita Maffei (CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia) con le donne del laboratorio di Teatro Partecipato di Lecce. Donne che per cinque mesi, a partire dallo scorso gennaio, hanno abitato il Teatro Koreja riflettendo sul 1968 e sull’eredità del suo movimento dal loro punto di vista con lo strumento di confronto più emblematico, l’assemblea, appunto. Lo spettacolo, che ha già visto repliche a Lecce e Bari, indaga sul rapporto tra i cambiamenti nati dal ’68 nella vita delle donne e nella nostra vita contemporanea, a più di cinquant’anni da quel momento storico.

L’Assemblea è un gioco perché servono delle regole condivise, affinché tutti gli spettatori (uomini e donne) possano partecipare sia in modo attivo che restando spettatori, come desiderano. Nell’Assemblea si discute, ma non si rievoca e, partendo da ieri, si parla di oggi e di domani. In scena oltre venti donne si alternano nel racconto con le attrici del Teatro Koreja, Giorgia Cocozza, Emanuela Pisicchio, Maria Rosaria Ponzetta  e Andjelka Vulic. L’appuntamento è sostenuto dal Consiglio Regionale della Puglia.

 

A sottolineare la forte inclinazione internazionale del TEATRO DEI LUOGHI e la vocazione a rivalutare gli spazi urbani e le architetture cittadine attraverso i linguaggi dell’arte e del teatro, domenica 26 giugno 2022 direttamente da Groningen (Paesi Bassi), arriva il performer di origini somale, Mohamed Yusuf Boss ballerino, coreografo e produttore teatrale, che basa la sua ricerca sulla cultura hip-hop e sull’apprendimento dall’altro.

Mohamed Yusuf Boss con il suo gruppo, XYB, arriva a Lecce ospite in residenza artistica al Teatro Koreja in collaborazione con Factor Hill di Alessandra Gaeta, danzatrice, performer e autrice pugliese.

 

Alessandra Gaeta nel corso della residenza è stata il connettore sul campo di lavoro, predisponendo momenti di incontro e confronto. Durante la residenza è stata fondamentale la presenza della danzatrice in un’ottica di scambio e ricerca tra due giovani eccellenze artistiche.

Il luogo di indagine del lavoro artistico è stato uno dei centri simbolo della città che, al tempo stesso, nasconde le storie della gente, soprattutto ragazzi, che frequentano le strade del centro storico leccese.

Alle 21.00, dunque, appuntamento negli spazi del Convitto Palmieri con HIDDEN, un progetto di relazione e scambio con l’ambiente, con gli altri corpi, con se stessi.

 

Lo spettacolo di teatro danza vede il coinvolgimento dei fruitori abituali del luogo e compone un racconto di corpi in movimento: corpi che rivelano quello che è nascosto, i legami familiari, le radici culturali, ciò che non si conosce ma è vivo sotto pelle.

 

 

NOVITÀ. L’Ortale del Teatro Koreja diventa sempre di più luogo di buone pratiche: da quest’anno, infatti, si inaugura NETTARE. La filiera corta nell’Ortale di Koreja.

Nettare è un’ape bar, il luogo in cui mangiare vuol dire soprattutto gustare, lentamente, il territorio. Nettare vuol dire scegliere il pane e la carne, sceglie le uova, la verdura, la frutta, il vino e la birra. È una scelta di politica alimentare, di rispetto per la terra, di attenzione, di cura. È cibo buono perché pensato per il bene: per chi ha appena messo i denti e per chi li sta perdendo, per chi sceglie cosa mangiare con attenzione e per chi ha solo fame, perché il cibo sia, prima di tutto, nutrimento.