Millico Festival, sabato 3 dicembre Concerto per la notte di Natale con l’Ensemble Orfeo Futuro diretto da Francesco D’Orazio

25

TERLIZZI (Bari) – Secondo appuntamento per il Millico Festival, la manifestazione che celebra il famoso castrato pugliese che fu anche un eccellente compositore noto nei teatri e nelle corti europee del Settecento. Da diversi anni al centro di un’operazione di recupero nella città natale Terlizzi, Vito Giuseppe Millico viene celebrato con una serie di concerti tutti in programma a ingresso libero nella chiesa di Santa Maria di Costantinopoli, dove sabato 3 dicembre (ore 19) l’Ensemble di musica antica Orfeo Futuro sarà diretto da Francesco D’Orazio, solista al violino con Gioacchino Visaggi e il violoncellista Sergio De Castris nell’esecuzione di alcune pagine tra le più significative della storia della musica. Si tratta di due Concerti grossi dall’opera sesta di Arcangelo Corelli, tra i quali il celebre ottavo concerto «Fatto per la notte di Natale», ai quali si aggiunge il Concerto doppio in re minore BWV 1043 di Johann Sebastian Bach, pagina nell’Olimpo delle creazioni più alte nella storia dell’umanità.

I riflettori sul «genius loci» si accenderanno mercoledì 14 dicembre con il concerto «Millico a Posillipo» comprendente gli inediti «Cinque notturni per Posillipo» eseguiti dal giovane controtenore Nicolò Balducci e dal soprano Angelica Disanto accompagnati sempre dall’Ensemble Orfeo Futuro, formazione che il 21 dicembre chiuderà il festival con un altro concerto natalizio incentrato su musiche inedite di scuola napoletana dei pugliesi Gaetano Veneziano, Leonardo Leo, Domenico Sarro, Nicola Fago e di altri autori del Sei-Settecento.