Tosca canta Murolo per il tassello mancante

135

MONOPOLI (Bari) – Giovedì 30 marzo al teatro Radar di Monopoli l’associazione “Il tassello mancante”, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Monopoli, proporrà l’esibizione “Sto core mio. Notturno napoletano per Roberto Murolo”, un omaggio della cantante Tosca al grande maestro Roberto Murolo, dedicato a Napoli e alla musica partenopea.

È uno spettacolo di suoni e parole, con alcune perle rare scoperte grazie alla collaborazione della fondazione dedicata al grande musicista napoletano. Saranno proposte emozionanti canzoni, attraverso le quali Tosca è riuscita ad arrivare al cuore della canzone napoletana, semplice e senza troppi orpelli, così come il Maestro Murolo le aveva insegnato.

Il suo percorso artistico ha avuto inizio in una piccola compagnia teatrale e successivamente, cantando in un piano bar romano, approda alla musica grazie al supporto di Renzo Arbore che sentendola, la arruola nella trasmissione televisiva “Il caso Sanremo” con Lino Banfi. Tiziana Donati ha esordito come Tosca nel 1992 quando ha pubblicato il suo primo. La fama, tuttavia, è giunta quando ha vinto, insieme a Ron, il Festival di Sanremo nel 1996, con il brano “Vorrei incontrarti fra cent’anni”. Un anno dopo ha iniziato a lavorare anche come doppiatrice: ha prestato, infatti, la voce alla principessa russa Anastasia Romanov nell’omonimo film d’animazione distribuito dalla 20th Century Fox.

Durante “Sto core mio. Notturno napoletano per Roberto Murolo”, diretto dal regista Massimo Venturiello e proposto per la prima volta nel 2014, saranno eseguiti brani con arrangiamenti appositamente scritti per questo spettacolo. Ci si immergerà in viaggio musicale nella discografia di Murolo, spaziando da canzoni quali “Canto delle lavandaie del Vomero”, “A casciaforte”, “Catarì (Marzo)”, “Raziella” e “Cu’mme” ad altre che hanno sconfinato all’estero, tradotte in altre lingue,quali “Te voglio bene assaje”, “E allora?”, “Serenata Napolitana”. Ancora, sarà proposto “Cantava”, un inedito dedicato a Murolo, scritto poco prima della sua morte da Enzo Gragnaniello.

Come sempre accade negli appuntamenti organizzati dall’associazione Il tassello mancante, costantemente vicina al mondo del sociale, parte del ricavato sarà devoluto all’AIL sezione di Bari.