Riti della Settimana Santa a Noicattaro: le processioni tra il Venerdì e il Sabato Santo

155

NOICATTARO (Bari) – Entrano nel vivo tra il Venerdì e il Sabato Santo i riti della Settimana santa nojana, con le processioni tradizionalmente molto sentite dalla comunità di Noicattaro. Dopo l’accensione del grande Falò del Triduo pasquale e il corteo delle sette chiese, nella serata del 7 aprile due cortei di fedeli costituiscono il cuore del programma dei riti religiosi organizzati dalle Parrocchie di Noicattaro e dai Padri Agostiniani con il supporto della Wonderland Eventi per la comunicazione e il patrocinio del Comune di Noicattaro.

La processione della naka e della madonna addolorata

A partire dalle ore 20 del 7 aprile si rinnova l’appuntamento con la Processione della ‘Naka’. Un corteo di fedeli porta per le vie della città la culla con il corpo di Gesù Cristo, in un percorso che si snoda dalla Chiesa della Lama alla Chiesa Madre, passando per corso Roma e piazza Umberto. Un rito che presenta diversi riti di comunità, riunita nel dolore per la scomparsa del Cristo, in attesa della sua resurrezione per la salvezza dell’umanità. A partire dalla parola ‘suozz’, che il capo squadra dei portatori rivolge come monito al camminare insieme; che si fa richiamo alla condivisione comune e al lavoro di comunità. Una partecipazione sentita non solo da chi è in strada a seguire a piedi la processione: su balconi e finestre i lumini rossi dei fedeli illuminano l’oscurità della notte, accompagnando il percorso su cui la Naka viene trasportata.

A questa fa seguito una seconda processione nella nottata tra il Venerdì e il Sabato Santo. Parliamo del corteo della Madonna Addolorata, che dalle 2 si muove dalla Chiesa Matrice nel buio e nel silenzio più totale, ripercorrendo il dolore di Maria alla ricerca del Messia crocifisso, che ritroverà solo nel tardo pomeriggio del sabato. La statua della Madonna Addolorata viene portata in processione per sei chiese di Noicattaro (Chiesa Madre, Chiesa del Carmine, Chiesa dell’Annunziata, Chiesa dei Cappuccini, Chiesa Immacolata e la Chiesa della Lama) in un evento dalla forte carica drammatica e di devozione. Ad accogliere le processioni all’arrivo sarà la musica bandistica, che attraverso le note mira a sottolineare il dolore della Passio Christi.

Il piano parcheggi e viabilità

Prosegue fino all’8 aprile, in occasione dei riti della Settimana santa nojana, il piano parcheggi e viabilità per assicurare la sicurezza dei partecipanti e l’ordine pubblico. Diverse strade sono infatti oggetto di apposita ordinanza di divieto di transito e divieto di sosta: per sopperire al calo di parcheggi sono state individuate cinque aree parcheggio:

1. Parcheggio via Capurso (area ex circo)

2. Parcheggio via Mazzini (Parco comunale)

3. Parcheggio via Desimini (nei pressi di Piazza Rinascimento)

4. Parcheggio via Amendola (rotatoria palazzetto dello sport)

5. Parcheggio FSE

Le aree possono essere visualizzate su Google Maps al seguente link: https://www.google.com/maps/d/u/0/edit?mid=1CDvvqQ4Ym-VvJUOXE5_FvDGU1gLg_YY&usp=sharing

Sempre dal 6 all’8 aprile il piano di sicurezza, redatto dal geom. Giannico Campobasso, ha previsto di invertire il senso di marcia di via Mazzini angolo via Macario. L’ordinanza sarà attiva il 6 e 7 aprile dalle 19 e l’8 aprile dalle 13.