Anteprima a Lecce Palazzo BN del libro “Non prendiamoci per le corna” di Valeria Coi, Il raggio Verde edizioni

13

LECCE – “Non prendiamoci per le corna” è il titolo del nuovo libro di Valeria Coi, edito da Il Raggio Verde, e impreziosito dalla copertina a firma di Enrico Castigliani.

 

“Non prendiamoci per le corna” di Valeria Coi, edizioni Il Raggio Verde, è una raccolta di storie di tradimenti, ma visti sotto un punto di vista ironico e raccontati in modo esilarante. Si tratta di 10 capitoli in cui i protagonisti sono alle prese con storie travagliate, spesso grottesche, nelle quali si intrecciano varie vicende che portano le fedifraghe e i fedifraghi ad essere mascherati in modo spesso rocambolesco. L’obiettivo non quello di non prendere sul serio eventi effettivamente dolorosi, che possono capitare nella vita, ma a dare loro il giusto peso, ricordando che in fin dei conti, anche quando tutto sembra crollarci addosso, bisogna evitare di prendersi troppo sul serio provando, quindi a “non prendersi per le corna”.

All’interno del libro, anche la post fazione dello psichiatra prof. Fabio Castriota, il quale spiega le dinamiche che portano al tradimento, spesso riconducibili all’infanzia. «L’amore  – scrive lo psichiatra – rimane un grande mistero, ma l’amore che dura è forse un mistero ancora più grande e sembra che il restare insieme nel tempo in coppia, sia ora quasi più interessante da capire rispetto alle continue rotture delle relazioni, dove i tradimenti sono così comuni.

(…)In quest’ottica la fedeltà deve essere collegata alla libertà. Libertà di cambiare sé stessi e di essere sé stessi, altrimenti la fedeltà diventa mortifera e la sua rottura porta talvolta a situazioni estreme, come il rinchiudersi in sé stessi, in una depressione talvolta estrema, oppure allo stalking, fino all’omicidio. Rilke definiva non a caso l’amore come l’incontro intimo di sue solitudini che si rispecchiano e si rispettano.

 

Valeria Coi, giornalista, laureata in Pedagogia all’Università del Salento. Nel 2000 inizia a collaborare con Radio Rama come conduttrice e nel 2001 approda a Telerama; diventa vice caporedattrice della redazione sportiva e cura contestualmente la pagina di cultura e spettacolo del tg della stessa emittente, fino al 2009.

Dal 2006 al 2007 ha lavorato come corrispondente per quotidiani nazionali. Ha collaborato con agenzie di media relation come coordinatrice di uffici stampa per eventi e in qualità di consulente organizzativo per attività di promozione fieristica. Oggi è capo redattrice di corrieresalentino.it, il rinomato giornale online del Salento. È autrice e conduttrice di programmi televisivi. Dopo “La seconda volta che sono nata” (2018) sempre con la casa editrice Il Raggio Verde dà alle stampe “Non prendiamoci per le corna”.