L’omaggio a Charles Aznavour di Giuliano Ciliberti in chiave jazz

65

BARI – Domenica 25 giugno nel cortile del Redentore a Bari, l’associazione Al Nour vincitrice del progetto “Le due Bari”, finanziato con i fondi Poc Metro 2014-2020, proporrà con ingresso libero il concerto “Quando il sipario sale – Jazz For Aznavour” di e con il cantante Giuliano Ciliberti.

Questo lavoro è il primo spettacolo italiano in chiave jazz e interamente dedicato al grande chansonnier franco-armemo scomparso nel 2018, che nel suo percorso artistico ha voluto affrontare temi come i rapporti di coppia, l’amore, la diversità e la nostalgia.

Il mio amore per Aznavour – ha affermato Ciliberti – è iniziato nel 2000, incuriosito da questo artista ottantenne. Mi sono appassionato alle tematiche da lui affrontate trovandolo estremamente moderno. Tra il 2001 e il 2002 ho iniziato a cantare le sue canzoni ed è stato un onore per me riuscirlo ad incontrare di persona in occasione della data barese del suo tour in Italia”.

Giuliano Ciliberti in attività da oltre vent’anni ha coperto vari ruoli, spaziando dal teatro alla radio, dalla televisione al cinema. Nel 2011 ha portato in scena “Varaity”, spettacolo che ha debuttato nel 2011, dedicato ai 60 anni della Rai. Questo è stato portato in giro per tutta Italia, con centoventi repliche, i costumi originali della Rai e un cast che comprendeva un organico di dieci persone tra cui Eleonora Magnifico e Mirko Guglielmi. In questa occasione Giuliano Ciliberti sarà affiancato da 4 maestri. Al pianoforte ci sarà Pippo Lombardo, alla batteria Beppe Brizzi, al flauto e sax Michele Tempesta, al contrabbasso Roberto Inciardi.

Lo spettacolo vede protagoniste le più grandi e famose canzoni di Charles Aznavour, tra le quali “Lei”, L’istrione”, “Ed io tra di voi”, “La Boheme” e altre ancora che hanno reso immortale lo chansonnier che ha venduto oltre 300 milioni di dischi nel mondo. Ogni brano sarà presentato al pubblico attraverso un racconto. Inoltre sono omaggiati artisti che hanno fatto parte della lunga carriera di Aznavour; Mia Martini, Gino Paoli, passando attraverso Edith Piaf.

“Assud”, la rassegna realizzata dall’associazione Al Nour, con la direzione artistica di Loredana Paolicelli, questo sarà il primo spettacolo proposto dall’associazione culturale “Al Nour”, diretta da Angela Cataldo, per il cartellone estivo di eventi “Le due Bari” del Comune di Bari.

Prima del concerto si terrà il laboratorio “Le regard de Charles workshop”, una guida all’ascolto, alla conoscenza della musica e del mondo di un grande artista, Charles Aznavour, a cura dello stesso Giuliano Ciliberti.Durante questo momento saranno evidenziate la sua grande capacità di scavare e narrare la vita nei suoi mille e più testi, dalle grandi alle piccole vicende dell’esistenza: la guerra, la fame, la paura, la follia, la malattia, l’euforia, il sesso, la natura, il teatro, la danza, dagli aspetti più macabri a quelli più seducenti e misteriosi della vita, tutto racchiuso nelle sue canzoni. Inoltre il workshop farà comprendere il contesto storico, le fonti di ispirazione, i testi e i retroscena della vita di Charles Aznavour e approfonendo i generi toccati dalle sue composizioni, tango, flamenco, classica, rap, rock, jazz, lirica, passando attraverso ritmi dei più lontani angoli del pianeta, nelle sue diverse fasi musicali.