Motonautica, riparte la Venezia-Montecarlo: tappa a Rodi Garganico con Alberto Tomba e Kristian Ghedina

116

I due campioni mondiali dello sci Alberto Tomba e Kristian Ghedina assieme a Giampaolo Montavoci, il pilota con più gare al mondo nella motonautica, scenderanno in acqua all’Arsenale di Venezia il 19 luglio per il rilancio della storica Venezia-Montecarlo, gara che unisce via mare la Repubblica Serenissima al Principato di Monaco.

Per il 2023 sarà, però, una prova generale che prevede solo un quarto dell’intero percorso previsto per il 2024. Sono infatti quattro le città marinare protagoniste del “Prologo Venezia-Montecarlo”, la gara mista di velocità e regolarità fatta con imbarcazioni da diporto e cioè non elaborate: Venezia, Cervia, Pescara e Rodi Garganico.

Le tre medaglie d’oro del Presidente della Repubblica “al merito sportivo”, faranno parte dello stesso equipaggio a bordo di un “Tornado” da 50 piedi, la barca da diporto costruita in serie dall’omonimo cantiere di Fiumicino.

Le 20 imbarcazioni iscritte prenderanno la via del mare “ognitempo” a Venezia il 21 luglio, dopo le verifiche tecniche previste al Porto di Jesolo il 20, dove si terrà anche la festa di ripartenza della gara motonautica più lunga al mondo per arrivare a Cervia il 21, a Pescara il 22 e a Rodi Garganico il 23.

“Dopo i Mondiali di motosurf e di offshore, che hanno visto i media di mezzo pianeta veicolare le splendide immagini del Gargano in un connubio di sport e ambiente di altissimo livello, vogliamo incentivare la presenza di grandi campioni dello sport anche sui porti turistici di Cervia e Pescara, porti che diventano così biglietti da visita dell’accoglienza territoriale dedicata a tutti” afferma Marino Masiero, Vicepresidente di Assonautica Italiana e organizzatore della logistica della gara.

“Nonostante i problemi che l’UE sta imponendo al settore balneare e portuale turistico con la normativa Bolkestain, stiamo assistendo in tempi tutto sommato veloci al rinnovamento di molte strutture portuali, ricettive e balneari, che permetteranno a tutta la costa di aumentare il livello di qualità dell’offerta turistica adriatica. Di fronte all’entrata nel mercato turistico internazionale dei paesi costieri della costa orientale, l’imprenditoria italiana non ha alternative: la parola chiave è “eccellenza”, diversamente sarà un lento e doloroso declino. Serve offrire l’italianità nel migliore dei modi”, conclude Masiero

Anche questa manifestazione vede la partecipazione della Regione Puglia con la Direzione dei “Grandi Eventi Sportivi”, alla quale si affiancano le Camera di Commercio di Venezia, di Pescara e di Foggia. Assonautica Italiana, Assonat – l’Associazione Nazionale di ConfCommercio dei porti turistici – e, novità assoluta per il mondo nautico, l’ACI – Automobil Club d’Italia, sono i partner istituzionali della manifestazione 2023. ACI, attraverso il suo Segretario Generale Gerardo Capozza, ha aderito con convinzione all’iniziativa: “Abbiamo ritenuto di intervenire con un patrocinio più che meritato – afferma Capozza – alla Venezia-Montecarlo per vari motivi. Tra questi, oltre al fatto che da sempre ACI lavora per lo sviluppo del turismo costiero italiano, anche perché stiamo valutando un percorso comune con il Presidente di Assonautica Italiana Giovanni Acampora, ed il Presidente di Assonat Luciano Serra, per sviluppare una serie di servizi che colleghino il mondo dell’automotive con quello del turismo esperienziale marino. Ci incontreremo a breve sui tavoli operativi ed istituzionali” conclude il Segretario dell’ACI.