Dal 23 al 25 luglio Bari capitale della prevenzione cardiovascolare: presentato oggi il Truck tour Banca del cuore 2023

29

BARI – È stato presentato questa mattina, nella sala giunta di Palazzo di Città, dal presidente della commissione comunale Cultura e Università Giuseppe Cascella “Truck Tour Banca del Cuore 2023”, la campagna nazionale di prevenzione delle malattie cardiovascolari promossa dalla Fondazione Per il tuo Cuore dell’associazione nazionale medici cardiologi ospedalieri, patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, da Rai-Responsabilità Sociale e da Federsanità dell’ANCI.

All’incontro con la stampa sono intervenuti Pasquale Caldarola, primario di Cardiologia dell’ospedale San Paolo e componente del cda della Fondazione Per il tuo Cuore; Antonella Mannarini, responsabile della tappa di Bari del Truck Tour, medico della Cardiologia ospedaliera del Policlinico e past president ANMCO Puglia; Adriana Mallardi, medico della Cardiologia dell’ospedale Di Venere e consigliera ANMCO.

A Bari, da domenica 23 fino a martedì 25 luglio, dalle ore 9 alle ore 19, il Truck della Prevenzione sosterà in piazza Libertà per offrire ai cittadini la possibilità di sottoporsi a uno screening cardiologico completo e gratuito, che comprende elettrocardiogramma, rilievo di diversi parametri metabolici – colesterolo totale, trigliceridi, colesterolo HDL e non HDL e rapporto Colesterolo HDL/LDL, colesterolo LDL, glicemia fast, emoglobina glicata e uricemia – profilo glicidico, lipidico, uricemico e del rischio cardiovascolare e infine, il rilascio della card BancomHeart.

Il presidente Giuseppe Cascella ha esordito ricordando che “negli ultimi due anni, il Truck Tour ha sfiorato in città le 400 adesioni, con la realizzazione di altrettanti screening cardiologici, grazie ai quali molti cittadini hanno potuto rendersi conto della propria condizione. Per questo motivo, in questi tre giorni di prevenzione in piazza Libertà, i professionisti dell’Anmco saranno in grado di scoprire eventi cardiologici improvvisi e pericolosi in quanto possono generare danni spesso irreparabili per l’apparato cardiovascolare. Nel corso degli esami, saranno inoltre consegnati ai pazienti opuscoli informativi che forniranno preziose indicazioni su come prevenire questo genere di patologie”.

Dopo aver ringraziato l’amministrazione comunale per l’appoggio dato all’iniziativa, Pasquale Caldarola ha ricordato che “il Truck è una splendida iniziativa ideata diversi anni fa dal professor Michele Massimo Gulizia, già presidente Anmco, e finalizzata alla ricerca, all’educazione e alla prevenzione in ambito cardiovascolare. A tutto questo si affiancano iniziative concrete, quali la “Settimana del tuo Cuore”, che si tiene nel periodo di San Valentino, tradizionalmente dedicata alla cardiologia aperta perché le cardiologie degli ospedali aderenti accolgono ancora più cittadini con l’obiettivo di promuovere momenti di prevenzione. La novità principale di quest’anno è l’ampio spazio riservato alla cardiologia di genere, una nuova frontiera per noi cardiologi in quanto le donne, in ambito cardiaco, presentano aspetti peculiari. Senza trascurare la cardio oncologia e la donazione degli organi”.

Antonella Mannarini ha posto l’accento sull’importanza di una buona prevenzione in questo ambito: “negli ultimi anni, i cardiologi sono riusciti ad abbassare di molto la mortalità in questo genere di patologie. Questo, grazie anche a campagne di educazione e prevenzione come questa, iniziative nelle quali, va riconosciuto, la Puglia eccelle, grazie, tra l’altro, all’efficacia della rete Stemi, che consente addirittura il prelevamento urgente del paziente che avverte dolore toracico direttamente da casa, facendo risparmiare tempo prezioso. Il passo decisivo, ora, è impegnarsi ancora di più sul fronte della prevenzione”.

Adriana Mallardi ha spiegato che “all’interno del Tuck il paziente viene avviato verso un vero e proprio percorso, che parte con l’accettazione e la raccolta anamnestica dei dati, cui seguono l’effettuazione della misurazione della pressione arteriosa, di un elettrocardiogramma e di un prelievo di sangue, attraverso il quale si otterranno i valori della glicemia e dell’assetto lipidico completo, e dell’uricemia. Si prosegue con un colloquio del paziente con i medici, nel corso del quale il cittadino riceverà indicazioni sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari. Infine, fondamentale per il buon esito della campagna è il rilascio della Bancomheart, che consente al paziente e al medico di base di poter accedere al portale in qualsiasi momento”.