Il 21 luglio a Matera, il 22 e 23 luglio a Ceglie Messapica Ghironda Summer, musiche e danze dal mondo. Torna il festival che accende l’emozione

180

Arriveranno tutti insieme e da tutto il mondo gli artisti della XXVI edizione del Ghironda Summer Festival, la rassegna internazionale che con i centri storici accende la fantasia e l’emozione, mettendo in connessione pubblico e performer, suoni e colori, linguaggi e culture differenti, all’insegna del dialogo tra i popoli. Sono tre le tappe in calendario quest’anno, il 21 luglio a Matera, il 22 e 23 luglio a Ceglie Messapica, con le amministrazioni comunali ospitanti partner della manifestazione accanto a Ministero della Cultura e Regione Puglia.

Tra gli ospiti attesi con passaporto di dieci diversi Paesi ci sono alcuni artisti di punta della world music. Nella line-up del Ghironda Summer Festival 2023 spicca la coppia di musicisti ivoriani formata da Aly Keita e Dobet Gnahoré, vale a dire uno tra i migliori suonatori al mondo di balafon e la cantautrice, musicista e ballerina (vincitrice di un Grammy) che ha portato i moderni suoni dell’afro-pop verso nuove direzioni. E sempre dall’Africa proviene Arsene Duevi, cantautore, polistrumentista e sciamano musicale del Togo.

Con il sostegno dello Stato di Bahia, il Ghironda Summer Festival si è inoltre assicurato la presenza del Grupo Barlavento, che con Davizinho de Mutá e Hamilton Reis do Barravento tiene viva la tradizione del «samba de roda», particolare varietà di danza tradizionale brasiliana tipica proprio di Bahia.

«Nel tempo abbiamo costruito un rapporto speciale con il pubblico, e alle migliaia di persone che ogni anno ci seguono e ci incoraggiano, dedichiamo questa fantastica edizione», dichiara il presidente della Ghironda, Giovanni Marangi, esprimendo una particolare gratitudine per Martina Franca, la città nella quale nel 1995 questa straordinaria avventura è nata.

Tra l’altro, a Matera e Ceglie sarà ospite, ma solo in veste di spettatore, il «one-man-band» australiano Bernard M. Snyder, a lungo artista simbolo del Ghironda Summer Festival sin dalla sua fondazione, e per un certo periodo codirettore artistico della manifestazione.

Si parte, dunque, venerdì 21 luglio a Matera, dove gli artisti si esibiranno dalle ore 19 nelle postazioni allestite in via Ridola, piazza San Francesco, piazza Pascoli e nel giardino del «Museo Ridola», dove le esibizioni vengono realizzate in collaborazione con il Museo Nazionale di Matera, che osserverà un’apertura serale straordinaria dalle ore 20 alle 23.

 

 

Oltre alle performance di Aly Keita con Dobet Gnahoré, di Arsene Duevi e Barlavento, sono previste le danze aeree dei colombiani Laquebaila e le acrobazie sugli ottantotto tasti del duo pianistico tedesco Pianotainment formato da Stephan Weh e Marcel Dorn. Un tocco raffinato si avrà con lo smooth jazz della formazione anglo-italiana Nemyra Band guidata dalla cantante Nemyra, con Dario Dal Molin al piano, Ruel Richardson alla chitarra, Nathaniel Forbes al basso, Cristiano Castellitto alla batteria e Nicola Canton alle percussioni. Per gli amanti dello swing ci sarà il duo argentino La Gipsy, ma verrà onorata anche la tradizione circense e del teatro di figura con il Mago Daigoro e lo spettacolo di marionette e burattini della compagnia All’Incirco.

Otto le postazioni previste il 22 e 23 luglio a Ceglie Messapica, dove gli spettacoli inizieranno alle ore 19.30 dislocati tra l’area antistante il Teatro Comunale, piazza Sant’Antonio, piazza Plebiscito, l’atrio della Med Cooking School, il cortile del Castello Ducale, largo Ognissanti, largo Monterroni e il giardino del Museo archeologico e di arte contemporanea Maac. Oltre ai gruppi di scena a Matera, sono previsti i concerti della cantante bulgara Lidiya Koycheva con la Balkan Orkestra da lei fondata, del Trio Delta Blues, del Roberto Esposito Trio, dei salentini Kamafei con le musiche tradizionali della Grecìa e dell’Officina del Malcontento con il suo teatro-canzone. Completano il programma gli spettacoli del mimo iraniano Saeed Freki e del mago delle ombre Silvio Gioia.

Gli spettacoli sono a ingresso libero.