Tabulè: martedì 18 luglio nel Palazzo Baronale Noya a Bitetto suonano le musiche dal mondo

23

Un concerto capace di fondere nuovi linguaggi e sonorità, facendosi ponte tra musiche e culture e annullando distanze e geografie: è “Tabulè”, il progetto di contaminazione musicale e culturale realizzato nell’ambito dell’avviso pubblico Boarding Pass Plus, a cura del Ministero della Cultura e che, per questa occasione, accoglie musicisti stranieri nel comune pugliese di Bitetto.

Martedì 18 luglio, a partire dalle 20.30 e con ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, nel Palazzo Baronale Noya di Bitetto sarà ospitato un progetto, già realizzato in Polonia e Madagascar, che ha permesso agli artisti di conoscere ed esplorare territori stranieri, estendere il proprio mercato di riferimento e sperimentare la fusione tra nuovi linguaggi musicali.

“Tabulè” è l’incontro tra suoni, immagini e sapori; è una festa per il corpo e l’anima, una proposta poetica ed acustica che si muove nel tempo e nello spazio, narrando storie e tradizioni nel linguaggio della musica e del canto. Le armonizzazioni diatoniche dell’organetto di Claudio Prima sono l’approdo ideale per le evoluzioni di Giuseppe De Trizio, accompagnati dal talentuoso sassofonista polacco Tytus Łajdecki.

La seconda sessione è un incontro-fusione tra Kekko Fornarelli, musicista, compositore e produttore pugliese, e il sassofonista bolognese Federico Califano, uno dei più interessanti talenti jazz della sua generazione, insieme, ad artisti malgasci come RAKOTONIRAINY Njakanirina, RAKOTOZAFIARISON Jorosoa Lalaina, RAKOTONDRAVOHITRA Finiavana Josia,
ANDRIAMASIMANANA Henintsoa.

Culture, popoli, tradizioni lontane che si fondono in un esperimento musicale unico, da non perdere.

 

Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili.