Bari in Jazz Trans-global jazz Trio: UK-Italy special project lunedì 7 agosto Minareto di Fasano

28

FASANO (Brindisi) – Prosegue Bari In Jazz 2023, la XIX edizione del Festival metropolitano dedicato alla musica e ai grandi artisti che affondano le proprie radici nel jazz, nel senso più ampio del termine. Nell’ambito di un lungo e fitto programma che, da luglio a settembre 2023, porta sui numerosi palchi dell’Area Metropolitana di Bari e della provincia di Brindisi artisti provenienti dai quattro angoli del mondo lunedì 7 agosto lo splendido Minareto di Fasano ospiterà il Trans-global jazz Trio, con uno speciale progetto italo-inglese.

Appuntamento alle ore 21, per il live show di Claude Deppa alla tromba (Cape Town – Londra), Alex Maguire al piano (Londra) e Pierpaolo Martino al contrabbasso (Bari), che sarà accompagnato dal live painting dallo stile africano dell’artista Fanny Cavone, che realizzerà, in tempo reale, una tela lasciando che la musica sia la sua unica ispirazione. Il trio mette in scena un viaggio tra le culture musicali della diaspora africana, mettendo in rapporto il jazz sudafricano di celebri band come i Brotherood of Bretah, di cui Deppa ha fatto parte) e il jazz-rock degli Hatfield and the North dello stesso Alex Maguire.

Claude Deppa è nato a Città del Capo, in Sud Africa, e si è trasferito con la sua famiglia in Inghilterra nel 1974. Deppa ha iniziato la sua carriera professionale come membro del quartetto di Dave Holdsworth e ha anche suonato con una band guidata da Johnny Mbizo Dyani. È stato uno dei membri fondatori dei Jazz Warriors a Londra. È entrato a far parte della Grand Union Orchestra nel 1984 ed è stato un membro di spicco del gruppo guidato da Tony Haynes per oltre 30 anni. Deppa ha suonato e registrato con un’ampia varietà di talenti del jazz internazionale, tra cui Art Blakey , la big band di Carla Bley , Brotherhood Of Breath di Chris McGregor , Miriam Makeba , Louis Moholo , Evan Parker , Jazz Warriors di Courtney Pine e Big Co-Motion di Andy Sheppard . Come bandleader, Deppa ha suonato, diretto e composto per African Jazz Explosion, Horns Unlimited e Five Funky Fellas. [Insieme al sassofonista Clare Hirst, Deppa si esibisce e compone per la Deppa Hirst Band, che è apparsa dal vivo ai festival jazz di Marlborough, Ipswich e Swanage. Dirige la sezione ottoni e legni di Kinetica Bloco, un progetto che celebra la musica della diaspora africana con scuole estive a tema e performance.

Alex Maguire nato il 6 gennaio 1959a Londra, è un pianista e tastierista inglese noto per le sue collaborazioni con musicisti jazz britannici e per le sue connessioni e affinità con la scena di Canterbury. Ha suonato e registrato, tra gli altri, con Elton Dean, Sean Bergin e Michael Moore e ha sostituito Dave Stewart alle tastiere nella riunione di Hatfield and the North nei primi anni 2000. Più recentemente, si è esibito sul palco insieme al romanziere Jonathan Coe e ha fondato il trio douBt con Michel Delville e Tony Bianco. Nel 2010 Maguire è stato nominato 2nd Best Electric Pianist of the Year dal critico e produttore brasiliano Arnaldo DeSouteiro’s Annual Jazz Station Poll.

Pierpaolo Martino è (contrab)bassista attivo in ambito jazz, improv e avant rock e docente di Letteratura Inglese presso l’Università di Bari. Si occupa dei rapporti tra letteratura e musica. Ha collaborato tra gli altri con Sabir Mateen, Marc Ducret, Steve Potts, Vinny Golia, Mark Dresser, Gunter Baby Sommer, Ig Henneman, Ab Bars, Lawrence Casserley, Phill Wachsmann, Ove Volquartz, Neil Metcalfe, Alan Tomlinson, Michel Godard e fondato i Dinner Party con Adrian Northover e Vladimir Miller e i Frequency Disasters con Steve Beresford. Suona in duo con il chitarrista inglese Dave Tucker e con il musicista e musicologo Enrico Merlin Ha inciso più di 20 album per etichette italiane e inglesi.

Fanny Francesca Cavone è architetto, art directored esperta in green-design dal 2001. Progetta spazi indoor e outdoor, prediligendo spazi fluidi, per annullare i confini tra interno ed esterno. Fondamentali sono nella sua ricerca i temi del dialogo tra tradizione ed innovazione e del recupero dell’esistente per creare forme innovative in armonia con la terra. Ha collaborato con l’Arch. Fuksas, Natuzzi e come art director per INK3, Missis, Olivoo. È presidente e direttore artistico de La stanza dell’eco Aps_Etscon cui ha vinto il progetto URBIS Pon Metro 2014-2020 «Eco Arte Academy» ideando la seduta sostenibile inclusiva Hug City Frame esposta al Bi-Arch nel 2021e ora permanente nel Parco Rossani di Bari.