Scorrano un borgo da scoprire, rievocazione medievale e visite guidate

153

SCORRANO (Lecce) – Scorrano un borgo da scoprire, rievocazione medievale e visite guidate, il programma sabato 16 settembre dalle ore 17,00 Villaggio medievale in piazza Municipio:
– mercatino degli artigiani con scalpellino, mosaicista, impagliatore, pittore…
– bancarelle didattiche con falconieri, arcieri, cavalieri, sartoria, coniazione di antiche monete, giochi medievali;
– degustazioni di sardamone di vitello e birra medievale;
Il Caffè Veris proporrà un particolare menù medievale (focaccia alle erbette, arrosto con mele e uvetta, ecc.);
Visite guidate gratuite nel centro storico di Scorrano, tra vicoli, chiese e tesori nascosti, curate da guide turistiche abilitate in abiti d’epoca; saranno effettuate in piccoli gruppi e, al termine, ai partecipanti sarà offerta una degustazione di pietanze medievali. Prenotazione obbligatoria al 328 476 8308 oppure 320 928 8291.
Ore 19,00
Conversazione storica con i docenti dell’Università del Salento
Elisa Rubino (storica della filosofia medievale) “Il Medioevo: i secoli della ragione”
Paul Arhtur (Presidente della Società degli Archeologi Medievisti Italiani) “Luci sui secoli bui”.
Ore 20,00
Canti e musiche medievali a cura di Ensemble Concentus.
17 settembre2023
Dalle ore 17,00
Villaggio medievale in piazza Municipio, come nel giorno precedente.
Il Caffè Veris proporrà un particolare menù medievale.
Visite guidate gratuite con degustazione come nel giorno precedente. Prenotazione obbligatoria al 328 476 8308 oppure 320 928 8291.
Ore 18,00
Corteo storico con 80 figuranti, sbandieratori, giocolieri. per la rievocazione della presa di possesso del feudo di Scorrano da parte del suffeudatario Petrus De Noha come premio per la sua fedeltà a Carlo II D’Angiò nel 1291. Uscita del corteo dal Convento dei padri Cappuccini, in piazza Vittorio Emanuele presentazione dei personaggi ed esibizione degli sbandieratori, prosecuzione per via Maria d’Enghien, via Emilio Scauro, Porta Terra, consegna delle chiavi del castello al feudatario (primo atto simbolico), via Umberto I, via Crispi, discesa Re Ladislao, Chiesa Matrice, cerimonia della lettura delle lettere credenziali, concessione del feudo e giuramento del vassallo (secondo atto simbolico), giuramento di fedeltà delle autorità della Università di Scorrano (terzo atto simbolico) e infine in Piazza Municipio il feudatario darà inizio alla festa e alla fiera