Ad Libitum Polignano, i numeri del successo della programmazione estiva

29

POLIGNANO A MARE (Bari)  – Quattro mesi di programmazione con 13 concerti e 100 tra artisti e tecnici impegnati nei luoghi più suggestivi di Polignano a MareOltre 3mila spettatori presenti e tre appuntamenti sold-out. Numeri che certificano il successo di pubblico della programmazione estiva della IX edizione di Ad Libitum – La grande musica a Polignano, diretta da Maurizio Pellegrini per Epos Teatro, rassegna che da giugno a settembre ha fatto conoscere al pubblico grandi eccellenze della musica classica – con diversi artisti under 35 – ma ha anche portato a Polignano artisti di fama internazionale, come James Senese, che ha scelto Ad Libitum per l’unica tappa pugliese del suo ultimo disco, e Moni Ovadia, che ha sorpreso ed emozionato nella narrazione del Canto XXI dell’Odissea.

E proprio il nóstos, il viaggio di Odisseo, ha fatto da guida in una programmazione che si è dipanata tra appuntamenti caratterizzati dal dialogo tra linguaggi artistici, cifra stilistica di Ad Libitum, che ha saputo unire alla musica cameristica, anche spettacoli teatrali e omaggi ad artisti che hanno fatto la storia di altri generi, come il soul. Con l’obiettivo che sin dalla nascita caratterizza la rassegna: restituire cultura a Polignano, valorizzandone al contempo i luoghi attraverso la cultura. Non a caso, proprio per l’appuntamento inaugurale della rassegna estiva è stata aperta al pubblico – su gentile concessione della famiglia Tavassi-La Greca l’Abbazia di San Vito, centenario tesoro architettonico di Polignano.

Tra gli appuntamenti della programmazione estiva ricordiamo Il mio nome è Odisseo, spettacolo musicale tratto dall’Odissea omerica, con drammaturgia di Maurizio Pellegrini, che per una sera ha trasformato la scogliera di Cala Paguro nell’Isola dei Feaci, e in cui lo stesso pubblico è stato protagonista dell’arrivo in barca dell’eroe omerico, interpretato da Sax Nicosia.

Un’edizione spartiacque, il cui successo è stato colto favorevolmente dall’amministrazione comunale di Polignano a Mare, come testimoniano le parole dell’assessore al Turismo e grandi eventi del Comune di Polignano, Francesco Muciaccia, nei confronti del direttore artistico di Ad Libitum: “Vorrei ringraziarvi per quello che avete fatto per questo paese. Maurizio Pellegrini è un motivo di orgoglio e di vanto per Polignano. Lo definirei un testardo visionario, perché è riuscito a vedere oltre quello che è il nostro perimetro culturale“.

Ad Libitum continua a crescere. L’enorme affetto che in questa estate ci ha tributato il pubblico contribuisce a ripagarci delle difficoltà e del gran lavoro che una manifestazione lunga, ricca e articolata come questa richiede – ricorda il direttore artistico della rassegna, Maurizio Pellegrini – Credo che i tempi siano maturi per parlare di futuro e avviare con l’amministrazione locale un cammino nuovo che parta proprio dall’esperienza dell’Odissea sul mare di Cala Paguro. Una dimostrazione di quanto parole di tremila anni possano ancora richiamare interesse. La nostra splendida città, il suo mare, la musica faranno sempre il resto“.

Successi che si fanno bagaglio d’esperienza per la programmazione autunnale di Ad Libitum, che andrà a chiudere la seconda annualità del progetto triennale sostenuto dal Ministero della Cultura, che gode anche del riconoscimento della Regione puglia e del Comune di Polignano. Un calendario di eventi che sarà reso noto nelle prossime settimane.