Sabato 7 e domenica 8 ottobre “Vini d’autunno” con degustazioni guidate, masterclass e conversazioni sulla cultura del vino alle Officine Cantelmo di Lecce

31

LECCE – Degustazioni guidate, masterclass e conversazioni informali sulla cultura del vino: sabato 7 e domenica 8 ottobre dalle 18 alle 23 il cortile della “mediateca” delle Officine Cantelmo di Lecce (via Corte dei Mesagnesi 30) accoglie la prima edizione di “Vini d’autunno”. Ospitato in un attrattore culturale del centro storico del capoluogo salentino, abitato da imprese creative e frequentato da un pubblico giovane e attento, l’evento è stato pensato per soddisfare la sete di conoscenza e di esperienze ed è adatto sia per gli intenditori sia per gli appassionati, non passanti distratti ma curiosi attivi. Il pubblico avrà l’opportunità di ascoltare gli esperti sommelier dell’AIS (partner della manifestazione), incontrare gli enologi e i produttori per scambiare sensazioni e impressioni e appagare le proprie curiosità. Dalle 18 l’ingresso al cortile sarà libero con la possibilità di acquistare un ticket di 10 euro (inclusi sacca e bicchiere) per 5 degustazioni dei vini di alcune delle più interessanti realtà enologiche pugliesi. Alla prima edizione di Vini d’autunno hanno aderito infatti Cantine Serio, Candido, Funiati Artigiani Viticoltori, Garofano Vigneti e Cantine, Leone de Castris, Le vigne di Sammarco, Marulli Vini, Paololeo, Tenute Riovini, Tenute Stefàno, Villani Miglietta Wines.

Alle 19 nelle Officine Cantelmo in programma anche due masterclass (ingresso 20 euro |  prenotazione obbligatoria su info@coolclub.it). Sabato 7 ottobre il medico e sommelier Giuseppe Baldassarre, la produttrice Renata Garofano (delegata di Donne del Vino Puglia) e il giornalista Loris Coppola, parleranno di “Negroamaro del Salento”. Il Negroamaro è un vitigno eclettico e duttile, che detiene un’importanza centrale nell’identità vitivinicola della Puglia. Durante l’incontro si passeranno in rassegna le caratteristiche tecniche, le peculiarità dell’allevamento, la storia della varietà, i terreni su cui cresce, le tipologie colturali, la vendemmia, i migliori risultati delle etichette celebri nelle annate storiche. In degustazione Tenute Stefàno, Cantine Serio, Garofano Vigneti e Cantine, Leone de Castris, Le Vigne di Sammarco e Candido.

Domenica 8 ottobre l’enologo Marco Mascellani e il sommelier Fabrizio Miccoli condurranno invece la masterclass “Puglia… Terra di bianchi”. I vitigni pugliesi a bacca bianca conferiscono ai vini caratteristiche uniche e inconfondibili. Queste uve, coltivate in un clima mediterraneo perfetto, si esprimono al meglio nei terreni ricchi di minerali, conferendo al prodotto una complessità aromatica e un profilo gustativo avvincente. Durante l’incontro si analizzerà anche la differenza tra i vini bianchi “classici” e quelli “macerati”. Questi ultimi sono prodotti con la tecnica della vinificazione in rosso, normalmente usata per le uve rosse. In questo caso le uve si lasciano macerare con tutte le bucce e i vinaccioli, che restano a contatto con il mosto durante la fermentazione alcolica. In degustazione Funiati-Artigiani Viticoltori, Villani Miglietta Wines, Menhir, Masseria Torricella, Marulli e Vallone.

Dopo la “sbornia” estiva di eventi e appuntamenti legati all’enogastronomia in generale e al vino in particolare, sul finire della lunga vendemmia, i primi giorni d’autunno sono la stagione giusta per scoprire nuovi sapori e profumi in attesa del vino novello, delle serate più fredde e di assaporare le nuove produzioni.