“SpaccaBari”: presentata questa mattina la diciannovesima edizione della tradizionale mostra di presepi d’autore

19

BARI – È stata presentata questa mattina, nella sala giunta di Palazzo di Città, la diciannovesima edizione di “SpaccaBari”, la tradizionale mostra di presepi d’autore che quest’anno si svolgerà dall’8 dicembre al 1 gennaio 2024, all’interno del Fortino Sant’Antonio. A illustrare i dettagli della mostra, organizzata dall’associazione SpaccaBari, il presidente Biagio Diana in arte “Zio Gino”, l’assessora alle Culture Ines Pierucci, il vicepresidente di SpaccaBari Toni Matera, assieme ai maestri presepisti Giuseppe Potenzieri Pace e Giuseppe Franco.

“SpaccaBari è un punto di riferimento e un patrimonio culturale della nostra città che, attraverso l’artigianato, consente di tramandare una storia importante alle nuove generazioni – afferma Ines Pierucci -. Fino a Capodanno il Fortino di Sant’Antonio ospiterà la tradizionale mostra di presepi che siamo lieti di riproporre a cittadini baresi e turisti perché rappresenta, per la sua storia, un momento identitario prezioso, in particolare per Bari vecchia. Con materiali di riuso e grazie alla passione e maestria di tanti professionisti del settore, questa mostra contribuisce a trasmettere una tradizione di grande sentimento collettivo, quella del presepe, che in ogni città è diverso, da Betlemme fino a Bari, attraversando il Mediterraneo. Una storia che da diciannove anni, con grande entusiasmo, SpaccaBari ripropone per tanti bambini e famiglie che durante le festività attraverseranno la nostra città vecchia. SpaccaBari offre la possibilità a tanti artigiani di mostrare le proprie straordinarie creazioni, è orgoglio di appartenenza della città vecchia e di altri territori dell’area metropolitana ma è anche l’occasione, quest’anno, di restituire, attraverso i presepi, un messaggio più che mai necessario, quello di pace”.

“Siamo molto contenti di dare questo contributo alla nostra bellissima città e ai tanti visitatori e turisti che ogni anno ci vengono a trovare – ha commentato Biagio Diana -. SpaccaBari non è solo una mostra di presepi d’autore: anche quest’anno, infatti, proporremmo i nostri laboratori, nel corso dei quali sarà possibile creare assieme a noi un presepe da materiali sostenibili e portarlo a casa, senza alcuna spesa. Siamo orgogliosi di aver avviato un percorso green cui teniamo molto, all’insegna del riciclo e del riuso dei materiali. Verranno a trovarci tante scuole e non vediamo l’ora di accogliere i più piccoli con il loro straordinario entusiasmo. SpaccaBari nacque proprio quando, vent’anni fa, un bambino mi invitò a realizzare una mostra di presepi che a Bari allora non c’era. Oggi ringrazio il Comune, il sindaco, l’assessora Pierucci, tutto l’assessorato alle Culture e naturalmente tutti i soci fondatori e le persone che rendono possibile SpaccaBari, che con il loro lavoro ci consentono di crescere ogni anno di più. Vogliamo bene alla nostra città vecchia e a tutta la città, per questo ogni anno ci dedichiamo con passione a questa mostra”.

La mostra sarà inaugurata al Fortino di Sant’Antonio venerdì 8 dicembre, alle ore 21: resterà aperta fino all’1 gennaio dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 17 alle 21, mentre il 24 dicembre e il 31 gennaio sarà visitabile dalle ore 10 alle 16.