L’Orchestra Sinfonica di Matera al Teatro Mercadante di Altamura nel concerto d’opera Don Chisciotte alle nozze di Gamaccio

33

ALTAMURA (Bari) – Don Chisciotte alle nozze di Gamaccio, opera in un solo atto di Francesco Saverio Mercadante, sarà rappresentata per la prima volta ad Altamura, la città che nel 1795 diede i natali al musicista.

L’opera in forma di concerto, una coproduzione della Fondazione Orchestra Sinfonica di Matera (Fosm) e della Teatro Mercadante srl, andrà in scena domenica 17 dicembre con inizio alle 20:30 al Teatro Mercadante di Altamura.

La partitura, persa e ritrovata nel 2005 al Conservatorio San Pietro a Maiella di Napoli, è affidata all’Orchestra Sinfonica di Matera diretta dal Maestro Angelo Gabrielli. Sul palco i solisti: il basso Rocco Cavalluzzi (Don Chisciotte); il baritono Stefano Marchisio (Sancio Panza); il tenore Matteo Macchioni (Basilio); il soprano Martina Tragni (Chiteria); il tenore Stefano Colucci (Gamaccio); il baritono Carlo Sgura (Don Diego); il soprano Elena Finelli (Cristina).

La prima rappresentazione del Melodramma Giocoso, il Don Chisciotte alle nozze di Gamaccio su libretto di Stefano Ferrero andò in scena a Cadice nel 1830. Magnificamente divertente e drammaticamente innovativo, combina uno stile napoletano alla moda, con elementi di musica folk spagnola. La scena parte in casa di Don Diego dove si deve svolgere un matrimonio: Chiteria ha giurato amore eterno a Basilio ma il padre vuole farla sposare con Gamaccio, giovane semplice ma ricco. Basilio fa di tutto per impedire il matrimonio, ma inutilmente, finché scopre un trucco che gli permetterà di sposarla. Don Chisciotte e Sancio Panza, invitati al matrimonio, saranno fondamentali per la riuscita dello stratagemma di Basilio. Chisciotte, nell’ avventura narrata da Stefano Ferrero, con i suoi grandi ideali e il suo eloquio, corona il sogno dei due amanti perché come ogni cavaliere crede nella pace, nell’onore e nella difesa dei più deboli, sconfiggendo i nemici che di volta in volta incontra.

 

I biglietti, al costo di 20 euro, ridotto studenti euro 10, si possono acquistare online su vivaticket.com.

 

Il prossimo appuntamento della stagione autunnale della Fosm è in calendario il 23 dicembre. Alle 20 nella Parrocchia Sant’Agnese, a rione Agna a Matera, il Maestro Saverio Vizziello dirigerà l’Orchestra Sinfonica di Matera eseguirà il poema sinfonico corale composto da Mons. Valentí Miserachs: “Nadal, El Pessebre Vivent dels Prats de Rei” per orchestra, cori e soprano solista. All’orchestra si affiancheranno le voci dei cori: I cantori materani, diretto dal M° Sandra Barbaro, il coro Pierluigi da Palestrina, diretto dal M° Carmine Antonio Catenazzo, e il Coro di voci bianche diretto dal M° Maria Maddalena Notarstefano e la voce solista del soprano Enrica Musto. L’intero ricavato del concerto sarà devoluto al comitato promotore della Fondazione Aura Blu, la cui missione è realizzare un centro semi residenziale per le persone autistiche adulte.