Con arte di strada e suoni balcanici a Natale la Ghironda fa spettacolo a Ceglie Messapica

79

CEGLIE MESSAPICA (Brindisi) – Per le festività natalizie La Ghironda torna in edizione invernale a Ceglie Messapica e, in collaborazione con l’amministrazione comunale, presenta due spettacoli a ingresso libero in programma in piazza Plebiscito, il primo giovedì 28 dicembre (dalle ore 18) con il mimo iraniano Saeed Fekri, il secondo venerdì 29 dicembre (ore 21) con la cantante e polistrumentista bulgara Lidiya Koycheva e la sua Balkan Orchestra, appuntamenti promossi con il sostegno del Ministero della Cultura e della Regione Puglia.

Dunque, si parte giovedì 28 dicembre con lo spettacolo circense di Saeed Fekri, nato a Teheran e trasferitosi per motivi di studio in Italia, dove si laurea in architettura (a Firenze). Per una naturale inclinazione a far divertire la gente, inizia ad avvicinarsi al teatro del corpo e durante i week-end mette in scena i suoi numeri di artista di strada in alcune piazze d’Italia. Una sfida che da gioco diventa professione. Saeed decide, infatti, di dedicarsi completamente alle arti performative e, con grande intelligenza creativa, costruisce un proprio modo di dialogare col pubblico mutuando la gestualità di Totò, Marcel Marceau e Charlie Chaplin, che rielabora dentro un personale universo poetico.

Saeed conta al suo attivo numerosi premi e diverse apparizioni televisive e in contesti teatrali, ha insegnato all’Accademia per lo spettacolo di Fornacette, vicino Pisa, e prende regolarmente parte a numerosi festival internazionali. Ha portato i suoi spettacoli nelle Americhe e si è guadagnato il premio alla carriera «Valorizzazione delle espressioni artistiche» della Regione Piemonte.

Venerdì 29 dicembre sarà il turno della cantante, chitarrista e pianista Lidiya Koycheva, di scena con la sua Balkan Orkestra, formazione con la quale l’artista bulgara porta in giro per il mondo la tradizione musicale del proprio Paese, nel nome della quale ha condiviso il palco non solo con Goran Bregovic, ma anche con Ibrahim Maalouf, il Dubioza Kolektiv, gli Incognito (con cui ha registrato un singolo in studio), e poi, Eugenio Bennato, Vinicio Capossela, Tonino Carotone e molti altri artisti.

Figlia d’arte, con il papà fisarmonicista e la mamma ballerina professionista, Lidiya Koycheva ha partecipato a molti programmi televisivi e cantato in importanti festival, tra cui il Womad UK di Peter Gabriel, oltre ad essere stata ospite del Concertone del Primo Maggio a Roma, del Cous Cous Festival in Sicilia e del Concertone della Notte della Taranta a Melpignano.