Il Soffio della Vanità al MUST di Lecce

53

LECCE – Con il fiorire della società dei consumi, la vanità si impone come un totem culturale, manifestandosi con esibizionismo sfrenato e narcisismo diffuso: una necessità all’apparire piuttosto che all’essere, la messa “in mostra” di sé, piuttosto che della propria essenza. Ovviamente tutto questo si estende anche all’arte visiva.

C’è un libro della Bibbia che è entrato nella letteratura mondiale:  è il Qoelet.

Qoèlet proclama che tutto è un soffio (‘hebel’ in ebraico) di vento che svanisce e che la felicità non è da cercare in ciò che è effimero, nelle cose che illudono e deludono, ma al sapere pesare bene il senso e il valore dell’esistere.

“Sì, ogni uomo non è che un soffio (hebel)”

 

Basta Vanità, vogliamo l’arte vera!

L’auspicio è che le arti visive si stanchino di sé, si allentino la spettacolarizzazione, affinché lo sguardo possa ritrovare quell’essenzialità che è andata persa.

 

Venti gli artisti selezionati in base alla capacità di utilizzare modalità espressive contemporanee, innovazione e sperimentazione, valore della ricerca artistica, originalità, utilizzo dei linguaggi in modo trasversale.

Per una rosa di opere nelle sezioni di: pittura, scultura, fotografia.

 

Mini personale:

Vandagrazia De Giorgi – Luigi Cannone

 

In collettiva

Ludovica Atlante – Rosalba Carlino – Michela Cassa – Anna De Rosa – Francesco Delli Noci – Roberta Fracella – Antonio Franchi – Donato Fusco – Claudia Giancane – Valeria Grassi – Christian Imbriani – Antonio Lunati – Silvia Pastano – Phyloc

Renata Petti – SereNArt – Aram Shekikyan – Daniele Stefano

 

Quando

Dal 1° al 10 giugno 2024, con inaugurazione sabato 1° giugno h 18.30

La mostra è visitabile gratuitamente tutti i gg, escluso il lunedì, dalle 9.00 alle 21.00

 

Dove

OFF GALLERY del MUST Museo Storico della Città di Lecce, moderno spazio espositivo, sito nel cuore della città barocca, in  Via degli Ammirati 11.

 

Inaugurazione

Sabato 1 giugno h 18.30, intervengono:

Dott. Salvatore Luperto

Dott. Roberto Lupo

 

Pièce musicali di flauto e arpa a cura di:

Laura Martignano – Flauto

Luciano E. Fuso – Arpa

 

Ingresso libero