Sabato 1 luglio Tito Schipa Wind Ensemble per i Concerti del Conservatorio a Lecce

48

LECCE – Sabato 1 luglio (ore 21 – ingresso libero fino a esaurimento posti – info e programma 0832344267 – lecceinscena.it) nel Chiostro dei Teatini a Lecce con Vento di classicismo del  Tito Schipa Wind Ensemble  prosegue “Un mare di musica”, la lunga estate del Conservatorio di Musica Tito Schipa di Lecce. Fino al 13 settembre, infatti, le rassegne “I Concerti del Conservatorio – Summer Edition” e “Tito Schipa Music Factory” (interamente ideata e curata dalla Consulta delle studentesse e degli studenti), proporranno undici concerti e spettacoli tra il Chiostro dei Teatini e la Villa Comunale che culmineranno al Teatro Politeama Greco con l’esibizione dell’Orchestra regionale dei Conservatori di Puglia.

Introdotto dall’Ouverture da La Clemenza di Tito di Wolfang Amadeus Mozart, il secondo spettacolo della rassegna “I Concerti del Conservatorio” proporrà un programma musicale incentrato sulla Sinfonia n. 1 in do maggiore di Ludwig van Beethoven. Nei quattro movimenti (Adagio molto – Allegro con brio, Andante cantabile molto, Minuetto – Allegro molto e vivace, Adagio – Allegro molto e vivace), eseguiti per la prima volta il 2 aprile 1800 al Burgtheater di Vienna, il compositore, pianista e direttore d’orchestra tedesco, volgendosi al passato, intende rispettare i canoni del classicismo proposti già dai suoi illustri predecessori Joseph Haydn e Wolfgang Amadeus Mozart pur sviluppando un linguaggio personalissimo fatto di fluire ininterrotto. Il concerto si chiuderà con il preludio dalla Traviata di Giuseppe Verdi e l’Ouverture da La Cenerentola di Gioacchino Rossini. Composto da Marco Delisi, Francesca De Vito (flauto), Giuseppe Giannotti, Rosellina Massari (oboe), Michele Nicolaci, Bruno Trianni (clarinetto), Giuseppe Spedicati, Elisabetta Contaldo (fagotto), Massimo Perrone, Antonio Leccese (corno), il Tito Schipa Wind Ensemble è formato da docenti ed allievi del Conservatorio di musica Tito Schipa di Lecce che nel corso degli anni passati ha sviluppato maturità interpretativa grazie  allo studio ed alla realizzazione di numerosi concerti. Questo genere di ensemble di strumenti a fiato, detto harmonie musik, veniva impiegato nel XVIII secolo principalmente per la musica all’aperto e ricreativa; serenate e cassazioni erano le forme più in voga, ma non mancarono molti esempi di trascrizioni dalle sinfonie più in voga. La stagione “Un mare di musica” è organizzata dal Tito Schipa, con il sostegno dell’assessorato all’Università della Regione Puglia (Legge Regionale 29 dicembre 2017 – “Norme in favore dell’Alta formazione artistica e musicale”), con la fondamentale e preziosa collaborazione del Comune di Lecce (assessorati alla Cultura e allo Spettacolo), nel cartellone di LecceInScena.

I Concerti del Conservatorio – Summer Edition proseguiranno con altri due appuntamenti nel Chiostro dei Teatini (ore 21 – ingresso libero fino a esaurimento posti). Lunedì 10 luglio l’ensemble pop-rock del Tito Schipa guidato dai docenti Carolina Bubbico (voce), Dario Congedo (batteria), Daniele Vitali (pianoforte) dedicherà la serata ai Beatles. Un viaggio musicale alla scoperta del decennio che ha cambiato per sempre la storia della musica e del costume in tutto il mondo. Sabato 22 luglio, infine, appuntamento con Cairo Express un percorso nel pop mediterraneo dove tradizione, musica d’autore, oriental pop si fondono per creare un nuovo scenario sonoro all’insegna della libertà espressiva. I due docenti Nabil Bey Salameh, voce dei Radiodervish, e Fabrizio Piepoli, affiancati da un ensemble di studentesse e studenti, si muovono sapientemente tra rigore etnomusicologico e club culture metropolitana, facendo dialogare Oriente e Occidente, musica popolare del Sud Italia, maghrebina, mediorientale. Ogni martedì (escluso ferragosto), dal 1 agosto al 12 settembre (ore 21 – ingresso libero finoa esaurimento posti) la Villa Comunale ospiterà i sei appuntamenti del Tito Schipa Music Factory, rassegna ideata, curata e organizzata dalla consulta delle studentesse e degli studenti del Conservatorio, che vedrà sul palco formazioni ed ensemble di giovani musicisti dei vari percorsi curriculari. Il programma accoglierà La musica da camera tra Italia e Francia (martedì 1 agosto), i due set di Metamorphosis con un quartetto di violini e un trio formato da clarinetto, flauto e pianoforte (martedì 8 agosto), Jazz Factory (martedì 22 agosto), Musicalmente nuovo con un repertorio contemporaneo (martedì 29 agosto), Stella mediterranea, un viaggio tra le musiche tradizionali di Grecia, Albania, Spagna e Mondo arabo (martedì 5 settembre) e Quel vermiglio donnesco fior, concerto-opera con regia in chiave moderna che porterà in scena i tratti salienti della trilogia italiana nata dal connubio tra Wolfgang Amadeus Mozart e Lorenzo Da Ponte (martedì 12 Settembre). Mercoledì 13 settembre (ore 20:30 – ingresso libero fino a esaurimento posti) al Teatro Politeama Greco tornerà sul palco, dopo il grande successo dell’anno scorso, l’Orchestra regionale dei Conservatori di Puglia diretta da Nicola H. Samale. L’iniziativa, nata nell’estate 2022 da un’idea e con il supporto dell’Assessorato all’Università della Regione Puglia, con la collaborazione dei cinque Conservatori pugliesi (Umberto Giordano di Foggia, Niccolò Piccinni di Bari, Nino Rota di Monopoli, Giovanni Paisiello di Taranto e Tito Schipa di Lecce) vede come protagonisti gli studenti e le studentesse degli Istituti dell’Alta Formazione Musicale della Puglia.