Mercoledì 27 e giovedì 28 dicembre burattini, zampogne e racconti in bicicletta per le vie del centro di Taranto con tre spettacoli di animazione «tout public»

238

TARANTO – Il 27 e 28 dicembre la compagnia Crest di Taranto scende in piazza con i suoi animatori per vivacizzare queste giornate di festa con spettacoli «tout public» che interesseranno le vie principali del centro cittadino e verranno realizzati in collaborazione con l’assessorato allo Spettacolo del Comune. Mercoledì 27 dicembre, dalle ore 18 alle ore 20, sono previste tre rappresentazioni sia dello spettacolo di burattini in piazza Garibaldi «Buon Natale, Fiorino» del Giardino dei Pupazzi con Anna Cisternino e Daniele Guaragna che della performance in bicicletta in piazza Carmine «Storie a pedali» del Teatro dei Leggeri con Dino Parrotta e Loris Leoci. Giovedì 28 dicembre, sempre dalle ore 18 alle ore 20, si replicano le tre rappresentazioni di «Buon Natale, Fiorino», mentre Giuseppe Ciciriello e Ferdinando Filomeno porteranno in giro per le vie del borgo uno spettacolo itinerante di musiche pastorali per zampogna prodotto dall’associazione Carticù.

«Buon Natale, Fiorino» del Giardino dei Pupazzi, gruppo con sede a Castelnuovo di Porto formato da attori, musicisti e clown operanti nelle corsie degli ospedali, è uno spettacolo di burattini in baracca con musica dal vivo che vanta oltre centocinquanta repliche e racconta la storia di un marchese che non vuol festeggiare il Natale e del suo fedele servitore, Fiorino, dal quale il nobile verrà convinto del contrario.

In «Storie a pedali» del Teatro dei Leggeri, invece, un cantastorie e un musico, a cavallo di una stravagante bicicletta side-car realizzata con pezzi d’epoca, gironzolano per raccontare storie ai bambini utilizzando maschere, strumenti musicali, numeri di magia comica e oggetti di uso quotidiano.

Alla grande festa di strada partecipa anche Giuseppe Ciciriello, che recita, suona la zampogna e l’organetto diatonico affiancato da Ferdinando Filomeno, specialista di ciaramella e clarinetto. Sono i protagonisti dello spettacolo di intrattenimento teatral-musicale «Zampogne per le vie» con al centro proprio lo strumento più caratteristico della tradizione natalizia, la zampogna, per l’appunto, abitualmente abbinata alla ciaramella nell’esecuzione di melodie pastorali, ma anche di tarantelle tipiche di questo territorio e più in generale del Sud Italia. Uno spettacolo in cui i due musicisti, oltre a suonare musiche della tradizione, raccontano la storia degli strumenti dei quali sono due virtuosi ricorrendo a una serie di gag davvero esilaranti.