Bari in Jazz, Federica Michisanti live al Minareto di Fasano venerdì 11 agosto

25

Prosegue Bari In Jazz 2023, la XIX edizione del Festival metropolitano dedicato alla musica e ai grandi artisti che affondano le proprie radici nel jazz, nel senso più ampio del termine. Nell’ambito di un lungo e fitto programma che, da luglio a settembre 2023, porta sui numerosi palchi dell’Area Metropolitana di Bari e della provincia di Brindisi artisti provenienti dai quattro angoli del mondo venerdì 11 agosto, a partire dalle 21, lo splendido Minareto di Fasano (BR) ospiterà la contrabbassista e compositrice Federica Michisanti.

 

Il nuovo progetto dell’artista è una formazione con clarinetto, violoncello e batteria. Ai clarinetti Louis Sclavis, straordinario e virtuoso musicista e notevole compositore, che ormai già da qualche anno collabora con Federica nei suoi progetti. A completare la formazione in questa occasione ci sono due straordinari musicisti italiani: Salvatore Maiore al violoncello, contrabbassista, violoncellista e compositore tra i più attivi in Italia, ed Emanuele Maniscalco alla batteria, polistrumentista e compositore che da quasi un ventennio gravita intorno al jazz e al pop in formazioni creative e sperimentali. Il quartetto propone composizioni di Michisanti, che mantengono una sonorità che attinge dalla musica colta europea e dall’avanguardia jazzistica, lasciando molto spazio all’improvvisazione estemporanea ed arricchite dal contributo percussivo della batteria.

 

Federica Michisanti, bassista e contrabbassista, ha studiato a Roma presso l’Università della Musica ed il Saint Louis College of Music e presso i seminari di Siena Jazz e Città di castello. Ha studiato musica classica con il Maestro Andrea Pighi. Ha vinto il Top jazz 2018 nella categoria nuovi talenti italiani ed il suo disco SILENT RIDES si è posizionato al settimo posto tra i migliori dischi italiani del 2018. Già nel 2017 era stata votata al secondo posto nella stessa categoria. Il Top Jazz è il referendum annuale indetto dalla rivista Musica Jazz. Nel 2019 ha vinto il premio speciale Siae per l’originalità della ricerca compositiva, in seguito al quale ha suonato con il suo trio con ospite Louis Sclavis. Ha vinto il Top Jazz 2020 con il suo Horn trio, considerato il miglior gruppo italiano dell’anno, oltre ad essersi posizionata quinta tra i miglior artisti italiani dello stesso anno. Ha inciso quattro dischi a suo nome con i progetti Trioness e Horn trio, di cui l’ultimo prodotto da Parco della Musica Records. Con i suoi due trio è stata ospite delle trasmissioni di Radio Rai 3 I concerti del Quirinale, La Stanza della Musica, Battiti e Piazza Verdi ed ha inoltre partecipato a prestigiosi festival sia italiani che internazionali. Fa parte del Tour di Ornella Vanoni “Le donne e la Musica”. Ha suonato nel tour europeo 2021 con il quartetto di Dave Douglas e Franco D’Andrea, con Dan Weiss alla batteria. Ha suonato con Louis Sclavis, che fa ora parte del suo nuovo quartetto insieme a Michele Rabbia e Vincent Curtois. Ha suonato con Dominique Pifarèly, con il quale collabora in duo. Ha suonato con Nicolas Masson, che fa parte del suo progetto Trioness. Ha collaborato con Bo Moses e Greg Burk nel loro progetto “Benign madness, profound gladness”, disco uscito nel 2019. Nell’aprile 2016 ha partecipato alla registrazione del disco Omaggio a Janis Joplin – Jazz Corner, Jazz Italiano live alla Casa del Jazz nel quale è contenuto anche un brano da lei cofirmato. Insegnante presso il St Louis College of music di Roma.